BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Giuseppe Pennisi: Articoli scritti

Giuseppe Pennisi, nato a Roma nel 1942, ha avuto una prima carriera negli Usa (Banca mondiale) sino alla metà degli Anni Ottanta. Rientrato in Italia è stato Dirigente Generale ai Ministeri del Bilancio e del Lavoro e docente di economia al Bologna Center della Johns Hopkins University e della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, di cui ha coordinato il programma economico dal 1995 al 2008. Frequente collaboratore di quotidiani e periodici, attualmente scrive regolarmente per Avvenire e Il Foglio. È Consigliere del Cnel, in quanto esperto nominato dal Presidente della Repubblica e insegna alla Università Europea di Roma e alla Unilink. Ha pubblicato una ventina di libri di economia e finanza in Italia, Usa, Gran Bretagna e Germania. Cultore di musica classica, è stato Vice Presidente del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto e critico musicale del settimanale Il Domenicale dal 2002 al 2009; attualmente collabora regolarmente in materia di lirica con il settimanale Milano Finanza e il quotidiano britannico Music & Vision. Giuseppe Pennisi, born in Rome in 1942, first worked in the US (World Bank) until the middle of the 80s. Returning to Italy, he was the Director General of the Ministries of Budget and Labour and Professor of Economics at the Bologna Center of Johns Hopkins University and the School of Public Administration, where he coordinated the economic program from 1995 to 2008. He is a frequent contributor to newspapers and periodicals, and currently writes regularly for Avvenire and Il Foglio. He is Director of the CNEL, as an expert appointed by the President of the Republic and teaches at the European University of Rome and at Unilink. He has published about twenty books on economics and finance in Italy, the USA, Great Britain and Germany. A lover of classical music, he was the Vice President of the Experimental Opera Theatre of Spoleto and a music critic for Il Domenicale from 2002 to 2009. He currently works regularly on opera, the Milan newspaper Finanza and the British newspaper Music & Vision.

TitoloData

I GIARDINI DELLE DELIZIE/ Dal folk giapponese al Fado portoghese

18/07/2018

GEO-FINANZA/ L'accordo Ue e Cina per fermare gli Usa di Trump

16/07/2018

FINANZA/ Il brutto scherzo che può arrivare dalla Germania

09/07/2018

VERDI/ La "dolce vita" de La Traviata

07/07/2018

ACCADEMIA FILARMONICA ROMANA/ Opus: i giardini delle delizie e il "Carteggio" di Pennisi

05/07/2018

SCENARIO/ La vittoria di Merkel e Salvini prepara nuove elezioni in Italia

02/07/2018

TEATRO DELL'OPERA/ Roma, una stagione per una Capitale

29/06/2018

PUCCINI/ La Bohème in periferia

26/06/2018

CONSIGLIO EUROPEO/ Il piano Merkel-Macron spinge l'Italia al commissariamento

25/06/2018

FINANZA E POLITICA/ Il meccanismo dell'euro è pronto a incepparsi

11/06/2018

VERDI/ Opera: un Don Carlo politico a Bologna

08/06/2018

MAGGIO MUSICALE FIORENTINO 2018/ Le tenebre e l'angelo

05/06/2018

GOVERNO CONTE/ Le dritte per andare avanti 5 anni, aiutando la ripresa

04/06/2018

BALLETTO/ Manon sulle punte al teatro dell'Opera di Roma

29/05/2018

VERSO LE ELEZIONI/ La svolta che Lega e M5s non possono dare all'Italia

28/05/2018

OPERA/ Un "dittico insolito" a Cagliari

23/05/2018

FINANZA/ L'investimento dimenticato da Lega e M5s per la ripresa

21/05/2018

LETTURE/ La più antica biografia di Mozart

18/05/2018

MUSICA SACRA/ I quattro cavalieri dell'Apocalisse arrivano a Santa Cecilia

16/05/2018

CONTRATTO LEGA-M5S/ Gli "amici" e gli avversari del nuovo Governo

14/05/2018
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui