BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Giuseppe Pennisi: Articoli scritti

Giuseppe Pennisi, nato a Roma nel 1942, ha avuto una prima carriera negli Usa (Banca mondiale) sino alla metà degli Anni Ottanta. Rientrato in Italia è stato Dirigente Generale ai Ministeri del Bilancio e del Lavoro e docente di economia al Bologna Center della Johns Hopkins University e della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, di cui ha coordinato il programma economico dal 1995 al 2008. Frequente collaboratore di quotidiani e periodici, attualmente scrive regolarmente per Avvenire e Il Foglio. È Consigliere del Cnel, in quanto esperto nominato dal Presidente della Repubblica e insegna alla Università Europea di Roma e alla Unilink. Ha pubblicato una ventina di libri di economia e finanza in Italia, Usa, Gran Bretagna e Germania. Cultore di musica classica, è stato Vice Presidente del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto e critico musicale del settimanale Il Domenicale dal 2002 al 2009; attualmente collabora regolarmente in materia di lirica con il settimanale Milano Finanza e il quotidiano britannico Music & Vision. Giuseppe Pennisi, born in Rome in 1942, first worked in the US (World Bank) until the middle of the 80s. Returning to Italy, he was the Director General of the Ministries of Budget and Labour and Professor of Economics at the Bologna Center of Johns Hopkins University and the School of Public Administration, where he coordinated the economic program from 1995 to 2008. He is a frequent contributor to newspapers and periodicals, and currently writes regularly for Avvenire and Il Foglio. He is Director of the CNEL, as an expert appointed by the President of the Republic and teaches at the European University of Rome and at Unilink. He has published about twenty books on economics and finance in Italy, the USA, Great Britain and Germany. A lover of classical music, he was the Vice President of the Experimental Opera Theatre of Spoleto and a music critic for Il Domenicale from 2002 to 2009. He currently works regularly on opera, the Milan newspaper Finanza and the British newspaper Music & Vision.

TitoloData

IL CASO/ L’Europa non cresce per colpa di un "elettore"

02/10/2012

TEATRO/ L'opera di Roma unisce estetica ed economia: è questo il vero "spettacolo"

01/10/2012

MUSICA PER ROMA/ Da Sakamoto a Einaudi per una stagione che concilia cervello e sensi

25/09/2012

OCSE/ Amato e Dini, una "vendetta" contro Monti

25/09/2012

FINANZA/ Quei "cavilli" che lasciano la Bce in mano alla Germania

19/09/2012

OPERA/ Tristano, Isotta e il silenzio della metropoli

17/09/2012

OPERA/ I giovani di Santa Cecilia alle prese con il Novecento

13/09/2012

OPERA/ L'eterna lotta tra il bene e il male nei dieci giorni della Sagra Musicale Umbra

11/09/2012

CROLLO PIL/ Ecco le tre "cambiali" che ci fanno più poveri

11/09/2012

FINANZA/ 2. Bce del "giorno dopo", istruzioni per sopravvivere

07/09/2012

OPERA/ Il ritorno di Gaspare Spontini al Festival di Jesi

06/09/2012

FINANZA/ 2. Quanto è carica la "Colt" di Mario Draghi?

04/09/2012

OPERA/ Salisburgo, la Pop Art e le guerre "pacioccone"

30/08/2012

FINANZA/ La Merkel ha un asso nella manica per comprarsi l'Europa (e l'Italia)

29/08/2012

OPERA/ Die Soldaten, quando l'uomo è condannato all'eterna guerra

25/08/2012

FINANZA/ 2. Così l’Europa vuol "sbarazzarsi" della Bce

23/08/2012

FINANZA/ 1. Ecco perché la Germania ha paura di aiutarci

16/08/2012

OPERA/ Il trionfo di "Matilde" al Rossini Opera Festival

14/08/2012

FINANZA/ 2. Se il piano anti-debito viene bocciato in storia

10/08/2012

La "rivolta" tedesca contro Monti

07/08/2012
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui