BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Giuseppe Pennisi: Articoli scritti

Giuseppe Pennisi, nato a Roma nel 1942, ha avuto una prima carriera negli Usa (Banca mondiale) sino alla metà degli Anni Ottanta. Rientrato in Italia è stato Dirigente Generale ai Ministeri del Bilancio e del Lavoro e docente di economia al Bologna Center della Johns Hopkins University e della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, di cui ha coordinato il programma economico dal 1995 al 2008. Frequente collaboratore di quotidiani e periodici, attualmente scrive regolarmente per Avvenire e Il Foglio. È Consigliere del Cnel, in quanto esperto nominato dal Presidente della Repubblica e insegna alla Università Europea di Roma e alla Unilink. Ha pubblicato una ventina di libri di economia e finanza in Italia, Usa, Gran Bretagna e Germania. Cultore di musica classica, è stato Vice Presidente del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto e critico musicale del settimanale Il Domenicale dal 2002 al 2009; attualmente collabora regolarmente in materia di lirica con il settimanale Milano Finanza e il quotidiano britannico Music & Vision. Giuseppe Pennisi, born in Rome in 1942, first worked in the US (World Bank) until the middle of the 80s. Returning to Italy, he was the Director General of the Ministries of Budget and Labour and Professor of Economics at the Bologna Center of Johns Hopkins University and the School of Public Administration, where he coordinated the economic program from 1995 to 2008. He is a frequent contributor to newspapers and periodicals, and currently writes regularly for Avvenire and Il Foglio. He is Director of the CNEL, as an expert appointed by the President of the Republic and teaches at the European University of Rome and at Unilink. He has published about twenty books on economics and finance in Italy, the USA, Great Britain and Germany. A lover of classical music, he was the Vice President of the Experimental Opera Theatre of Spoleto and a music critic for Il Domenicale from 2002 to 2009. He currently works regularly on opera, the Milan newspaper Finanza and the British newspaper Music & Vision.

TitoloData

IL CASO/ L'Opera politica contemporanea può far rinascere la Lirica anche in Italia?

14/12/2016

TOTO NOMINE/ Il vero obiettivo di Renzi per la primavera

12/12/2016

PRIMA DELLA SCALA 2016/ "Madame Butterfly" di Riccardo Chailly inaugura la stagione milanese

08/12/2016

Young Musicians European Orchestra/ Musica per un Natale di pace

05/12/2016

ITALIA COMMISSARIATA DOPO IL REFERENDUM?/ Tre mosse per evitarlo

05/12/2016

OPERA/ "Otello" inaugura il San Carlo: la musica vince su una regia sbagliata

03/12/2016

WAGNER/ Tristano e Isotta inaugura in grande stile la stagione dell'Opera di Roma

28/11/2016

REFERENDUM/ Il test già fallito dalla riforma

28/11/2016

NUOVA CONSONANZA/ Le due Hanjo: quella di Hosokawa e quella di Panni

23/11/2016

FINANZA E POLITICA/ I nuovi numeri che sfiduciano il Governo

21/11/2016

OPERA/ La compositrice che ci fa scoprire "il barocco fiorentino"

15/11/2016

FINANZA E POLITICA/ Usa e Ue, doppia crisi per l'Italia

14/11/2016

FINANZA E POLITICA/ La settimana chiave dello spread

07/11/2016

OPERA/ "Acquagranda": la natura e l'uomo inaugurano la stagione de La Fenice

06/11/2016

LETTURE/ Mozart visto da vicino. La strenna natalizia

02/11/2016

FINANZA E POLITICA/ Italia, il pericolo viene dagli Usa

31/10/2016

OPERA/ Jenǚfa di Leós Janáček a Palermo

27/10/2016

FINANZA E POLITICA/ La lettera pericolosa per Renzi e l'Italia

24/10/2016

OPERA/ "Fidelio" inaugura la stagione di Santa Cecilia

23/10/2016

OPERA/ Verdi: quel "Ballo" che fu censurato da tutti tranne che dal Papa

18/10/2016
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui