BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Mauro Ceroni: Articoli scritti

Mauro Ceroni è neurologo e docente di neurologia presso l’Università degli Studi di Pavia.

TitoloData

INSIDEOUT/ Ci sono cinque "io" nella cabina di comando della personalità di Riley (e non solo)

Nel film Inside Out, sono cinque i personaggi che governano la plancia di comando del cervello. Ma ne mancano due per comprendere la persona umana: la ragione e la libertà. MAURO CERONI
14/10/2015

SCIENZAinATTO/ Neuroscienze e persona

Riflessioni e commenti sulle prospettive aperte dalle neuroscienze nella comprensione delle attività umane. Con una sottolineatura dell’irriducibilità dell’io a ogni biochimismo cerebrale.
31/12/2014

Emmeciquadro-Speciale n°14: Le frontiere e i confini della Scienza/ L’io e il suo cervello

Per conoscere cos’è la coscienza occorre partire dalla propria personale esperienza, perché è nell’esperienza che la realtà si fa incontrare da ciascuno e quindi può essere conosciuta.
30/12/2014

NEUROSCIENZE/ Le ricerche sul cervello: si scrive “progetto” ma si legge “sogno”

Si torna a parlare di cervello con MAURO CERONI: un numero speciale di Nature nel novembre scorso è stato dedicato alla presentazione di due megaprogetti di ricerca sul cervell
07/01/2014

Emmeciquadro - Speciale n°12: SCIENZAeMETODO/ Il Metodo Clinico tra Pazienti e Scienza

Una difesa del metodo clinico: nuove metodologie come la medicina statistica ed epidemiologica e nuove tecnologie di esame specialistico possono integrarlo, ma non sostituirlo.
19/12/2013

RITA LEVI MONTALCINI/ Lealtà con le evidenze: ecco il "fattore di crescita" della scienza

Oggi i funerali di Rita Levi Montalcini. La scienziata italiana ha vinto il premio Nobel per le sue scoperte, ma la sua eredità è anzitutto il metodo per conoscere. Ne parla MAURO CERONI
02/01/2013

SCIENZAinATTO/ Il problema della coscienza. L’unità inscindibile tra io e cervello

I neuroni e le loro connessioni sono la base fisica delle percezioni e della memoria. L’autore mostra anche che l’identità dell’uomo non è definita solo riferendosi agli studi sul cervello.
19/12/2008
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui