BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Alberto Piatti: Articoli scritti

Consigliere Delegato dal 1996 della Fondazione AVSI, organizzazione non governativa di cooperazione internazionale di cui è stato Segretario Generale dal 2004 a Luglio 2013 e Presidente dal 18 Luglio 2013. Ha portato l’ONG da 15 progetti agli attuali 100 progetti di cooperazione allo sviluppo, passando da una presenza in 12 paesi agli attuali 38 paesi in Africa, America Latina e Caraibi, Est Europa, Medio Oriente, Asia. Focus settoriale su sviluppo urbano, formazione professionale, microimprenditorialità e inserimento nel mondo del lavoro, sanità, educazione e famiglia, sicurezza alimentare, agricoltura e ambiente. Negli anni la Fondazione ha attivato relazioni con Agenzie sistema ONU, Commissione Europea, World Bank, BID, USAID, imprese italiane e multinazionali in ambito della Responsabilità Sociale d’Impresa, che hanno comportato la creazione di un Network operativo con 40 organizzazioni affini e 400 partnernariati in tutto il mondo con organismi pubblici e privati. Nell’ambito della Cooperazione allo sviluppo, ha elaborato progetti e costruito alleanze per interventi di sviluppo rurale e agroalimentare in Libano, Argentina, Congo Brazzaville, Haiti, coinvolgendo istituzioni pubbliche e Istituti di ricerca internazionali. Coinvolto attivamente in numerosi incontri internazionali, a giugno 2009 partecipa al G8 Sviluppo con un side event di AVSI. Dal 1999 al 2011 è stato Vice Presidente della Compagnia delle Opere. Dal 2001 è membro del Pontificio Consiglio Cor Unum, organo della Santa Sede che segue e promuove le iniziative di solidarietà e carità del Papa nel mondo.

TitoloData

DEVELOPMENT/ Piatti (AVSI): Let’s not leave the “last mile” of cooperation to the bureaucrats

ALBERTO PIATTI, head of the non-profit charitable organization AVSI, comments on the bureaucratic infrastructure in giving aid to developing countries and what should be done to improve it.
20/07/2012

IL CASO/ Piatti (Avsi): non lasciamo ai burocrati l'"ultimo miglio" della cooperazione

Una crescita che voglia essere inclusiva deve valorizzare i corpi intermedi, ultimo miglio verso la persona. ALBERTO PIATTI (Avsi) sullo stato della cooperazione internazionale
11/07/2012

Mal d'Africa

ALBERTO PIATTI, segretario generale della Fondazione Avsi, parla del disastro umanitario che si sta verificando in Somalia e che coinvolge una popolazione di dieci milioni di persone
19/07/2011

FAO/ Hunger is not everything

The UN Food and Agriculture Organization (FAO) has a new director, José Graziano da Silva, who will now have to confront many problems, including the rise in food prices.
30/06/2011

La fame non è tutto

La Fao ha un nuovo direttore generale, il brasiliano José Graziano da Silva che dovrà affrontare importanti sfide che arrivano in un momento di radicali cambiamenti
28/06/2011

IL CASO/ L’aiuto dell'Italia agli immigrati? Tolti 430 milioni alla cooperazione

Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ha dichiarato che occorre aiutare gli immigrati a casa loro. ALBERTO PIATTI ci aiuta a capire in che modo lo si potrebbe fare
30/03/2011

Meno soldi, più educazione

Il vertice Fao sta facendo emergere divagazioni più che soluzioni sul problema della fame nel mondo. Eppure basterebbe ascoltare bene Benedetto XVI
18/11/2009

VERSO IL G8/ Una proposta "contro" i modelli per lo sviluppo

È nato una sorta di “scientismo umanitario”, una teoria sull’essere umano aderente a un modello e non alla realtà, che detta la linea di come crescere, quanto crescere, quanti devono nascere e ...
01/07/2009

Immigrazione: il vero significato dell’accoglienza

La vera emergenza consiste nella necessità di dare un’accoglienza adeguata e immediata agli immigrati. Per farlo non è certo possibile agire con mezzi ordinari. Accoglienza significa presentare un ...
29/07/2008

Una nuova via per far fronte alla fame, valorizzando i corpi intermedi

L’Italia crei e finanzi 1.000 scuole agricole vicine alla gente e gestite in accordo con le comunità locali - già questo sarebbe un bel cambiamento di rotta - e si adoperi per una riforma adeguata ...
05/06/2008
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui