BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Giacomo Fiaschi: Articoli scritti

Nato a Prato il 7 giugno del 1950, ha studiato a Roma, presso l’Università Pontificia S. Tommaso d’Aquino. Tornato nella sua città natale ha curato, per sei anni, il centro ricerche “Europa Nuova”, dando inizio allo studio della “Congiuntura a Prato” in collaborazione con l’Istituto di Statistica della Facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Firenze. Dal 1986 al 1990 ha collaborato con la Rai per la realizzazione di programmi educativi. Trasferitosi in Tunisia nei primi anni ’90 ha collaborato, fra l’altro, con l’equipe del prof. Abdelwaheb Morjane, docente di anatomia presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Monastir e direttore sanitario dell’Ospedale di Keirouan, con cui ha prodotto due documentari scientifici. È contitolare della società di servizi Mediservice sarl. Dal 14 Gennaio 2011, dopo l’insurrezione popolare che ha prodotto la fuga in Arabia Saudita del dittatore Ben Ali, ha iniziato a realizzare dei brevi servizi da Tunisi per raccontare agli amici italiani quello che stava accadendo. Grazie a questi video è entrato in contatto con Nahdha, il partito di ispirazione islamica tornato alla legittimità dal 1 marzo 2011, di cui è Consigliere politico della segreteria generale e incaricato della cooperazione culturale ed economica con l’Italia.

TitoloData

TUNISIA/ Ecco cosa si nasconde alle radici della violenza

GIACOMO FIASCHI torna a parlare della rabbia esplosa lo scorso venerdì in Tunisia e non solo, chiedendosi: a chi giova tutto ciò? Cosa si nasconde dietro una simile reazione?
17/09/2012

IL CASO/ Perché ai nostalgici della dittatura non piace la nuova Tunisia?

Il tempo della stabilità garantita da una repressione feroce, ci spiega GIACOMO FIASCHI, è finito il 14 Gennaio 2011: la Tunisia ha oramai voltato pagina e non tornerà certo indietro
28/03/2012

LETTERA/ La mia Tunisia e quella guerra civile che, da vicino, non si vede

E' una realtà molto diversa da quella descritta dai media occidentali quella della Tunisia reale. Le manifestazioni non impediscono una vita normale. Il racconto di GIACOMO FIASCHI
22/03/2012
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui