BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Stefano Arduini: Articoli scritti

Stefano Arduini, nato a Pesaro nel 1956, insegna Linguistica generale nella Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università di Urbino, dove dirige il Master per redattori editoriali. È membro dello Executive Board del Nida Institute di New York e condirettore della Nida School for Translation Studies. È vicepresidente della Fondazione Universitaria San Pellegrino. È direttore della collana Polus Rethorica della casa editrice Edizioni di Storia e Letteratura (Roma). Fa parte della direzione della rivista Translation (St. Jerome publ. UK). Fra le sue pubblicazioni: Prolegomenos a una teoría generál de las figuras, Murcia, Universidad 2000, La ragione retorica, Rimini, Guaraldi 2005, Manuale di traduzione (con Ubaldo Stecconi), Roma, Carocci 2006, Metaphors, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura 2007, Che cos’è la linguistica cognitiva, Roma Carocci 2008; Paradoxes, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura 2011. Con Ilide Carmignani organizza ogni anno le Giornate della traduzione letteraria.

TitoloData

LETTURE/ Da Euripide a San Paolo, quei liberi testimoni di verità

Nel mondo greco la "parresia" può essere intesa come libera testimonianza della verità. Di più, non si può testimoniare il vero se non entro un orizzonte di libertà. STEFANO ARDUINI
04/01/2017

LETTURE/ Paul Ricoeur e il dono di Babele

Esistiamo in quanto esseri continuamente tradotti. Un'esperienza che ci accompagna durante tutta la nostra esistenza e che è la metafora dei nostri tempi. Commento di STEFANO ARDUINI
29/11/2016

LETTURE/ Babele, il bello di moltiplicare gli universi

Si può tradurre tutto? Esistono gli intraducibili, concetti che proprio non si possono trasferire da un contesto culturale all'altro? Se esistono, ci spalancano un mondo. STEFANO ARDUINI
28/09/2016

LETTURE/ Juan de la Cruz, esplorare la parola per "raccontare" Dio

La "lotta dei mistici con la lingua" di cui parlava Michel de Certeau la si trova nelle "Obras espirituales" (1618) del mistico spagnolo Juan de la Cruz. STEFANO ARDUINI
20/05/2016

LETTURE/ Dal principe Miškin a papa Francesco, quando la bellezza porta a Dio

Tradurre è innovare, ma senza perdere l'origine. Così è accaduto per la bellezza, ad opera del cristianesimo, rispetto all'ebraismo e alla cultura greca e latina. STEFANO ARDUINI
10/04/2016

LETTURE/ L’"agape" cristiano e l'Europa che non c'è

La traduzione crea, costruisce, innova idee e modi di vedere le cose. Non ripete semplicemente il già detto in altro modo, ma crea qualcosa di nuovo. Come l'amore cristiano. STEFANO ARDUINI
02/07/2015

LETTURE/ Abolire la punteggiatura? Si finisce come il panda di Lyenne Truss

Quanto è importante la virgola? Oggi c'è chi la dà per morta, soprattutto a causa di sms e twitter. Ma è proprio così? Il panda di Lyenne Truss dimostra il contrario. STEFANO ARDUINI
14/02/2014

LETTURE/ Chi decide quello che leggiamo?

Siamo in grado di “appropriarci” sul serio del senso di un testo tradotto? Non siamo invece orientati a leggere qualsiasi cosa (tradotta da chi?) con le nostre categorie? STEFANO ARDUINI
15/10/2012

IDEE/ E se noi lettori pagassimo finalmente il nostro "debito"?

Quanto avremmo letto di quel che conosciamo senza il lavoro prezioso ma “oscuro” dei traduttori? Oggi i traduttori sono usciti allo scoperto. Il commento di STEFANO ARDUINI
27/09/2012

LETTURE/ Parlo, dunque sono. Ma cosa c'è nelle parole che diciamo?

Capiamo il linguaggio grazie a qualcosa che viene prima dell'esperienza. STEFANO ARDUINI legge l’ultimo lavoro di Andrea Moro, un percorso ideale che dalla Bibbia arriva fino a Noam Chomsky
05/06/2012
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui