BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Annamaria Indinimeo: Articoli scritti

Annamaria Indinimeo, nata a Milano nel 1952, si è laureata in Giurisprudenza. Docente di discipline giuridiche ed economiche fino al 1991, da allora è dirigente scolastico nelle scuole secondarie di secondo grado. Attualmente è Ds dell'Itis Feltrinelli di Milano e reggente dell'Itis Giorgi. Ha maturato esperienza di formazione e ricerca presso Cisem, Cidi e altre agenzie formative. È presidente dell'Associazione delle scuole autonome di Milano.

TitoloData

SCUOLA/ Otto supplenti in 3 mesi non è come un'infezione, ma quasi

La gestione del personale è uno dei problemi maggiori della scuola Italiana, ridotta a un vero e proprio ammortizzatore sociale. I giovani ne pagano le conseguenze. ANNAMARIA INDINIMEO
11/01/2017

SCUOLA/ Valutazione presidi? Il suo primo "nemico" è la burocrazia

Molti dirigenti temono il nuovo sistema di valutazione. In realtà, le azioni prescritte chiedono in molti casi di portare alla luce il buon lavoro ordinario. ANNAMARIA INDINIMEO
17/07/2016

SCUOLA/ "Nessuno mi può giudicare": preside-prof, la crisi di fiducia che divide la scuola

Continua ad essere ostacolo insormontabile per i docenti vedere il proprio rendimento valutato ai fini di un'incentivazione o dell'assunzione in una determinata scuola. ANNAMARIA INDINIMEO
15/07/2015

SCUOLA/ Geografia economica, un "dazio" pagato a chi?

Il caso della geografia economica: chi ha deciso questo forzoso "ampliamento dell'offerta formativa", e perché? Quale urgente e ineludibile esigenza didattica? ANNAMARIA INDINIMEO
29/04/2014

SCUOLA/ La settimana corta smentisce i profeti del "disastro educativo"

La settimana corta nella scuola superiore è un tema che appassiona da tempo docenti e famiglie. Per ANNAMARIA INDINIMEO (Itis Feltrinelli, Milano) le ragioni per la "corta" ci sono tutte
01/04/2014

SCUOLA/ Fare 5 anni in quattro? Con la "doppia velocità" si può fare

Perché difendere a oltranza la secondaria di 2° grado in 5 anni, senza avere sperimentato modelli alternativi? Ecco perché il ministro Carrozza ha ragione. ANNAMARIA INDINIMEO
05/11/2013
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui