BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Stefano Frollano: Articoli scritti

Stefano Frollano (Roma, 1962); chitarrista, autore e cantante, inizia a suonare la sei corde classica a tredici anni. La sua prima esibizione in pubblico è del 1978 e nei primi Anni ’80 inizia a collaborare con i Karma (gruppo romano revival Anni ’60) e con gli Skydog (cover band rock-blues Allman Bros., Dire Straits, Neil Young) con i quali nel 1995 produce il primo CD omonimo e l’anno seguente partecipa con loro ad un CD della Sony “This Is My Story, il Blues in Italia vol.2” prodotto da Ernesto De Pascale. Nel 1997 Frollano parte per la California e registra lì il suo primo album solista, intitolato semplicemente “SF” pubblicato nel 2006. Questa prima raccolta vede ospiti, tra gli altri, Jeff Pevar e James Raymond collaboratori assidui di molte stars internazionali e in modo particolare con Crosby Stills e Nash L’artista vanta oltre 600 esibizioni live e varie collaborazioni. Oltre oceano segnaliamo quelle col cantautore e produttore Joe Henry; col nuovo talentuoso chitarrista americano Marcus Eaton, con Jay Gold, autore di New York e non ultima quella con Billy Talbot, bassista dei Crazy Horse, la storica band di Neil Young. Proprio il cantautore canadese ospita sul proprio sito in una classifica denominata “Songs Of The Times” una canzone di Stefano, “Drifting Mine”, giunta fino al 18° posto in classifica sulle oltre tremila presenti. Tra le sue numerose collaborazioni, ricordiamo anche la partecipazione al primo disco dei Merli Rossi “A Girl in His Eyes” del 2009 e alla seconda imminente nuova uscita discografica ed ad altri lavori di cantautori italiani . Frollano nel 2011 ha pubblicato per Terre Sommerse "Sense Of You" , suo secondo album solista che include notevoli collaborazioni : da Marco Vannozzi di Strada Aperta a Francesco Isola batterista sempre in movimento con nomi prestigiosi della musica italiana e internazionale , dalla presenza di cinque voci femminili, tra le quali l'attrice performer Paola Casella e non ultima la rinnovata collaborazione con due musicisti di caratura mondiale, Pevar e Raymond, già presenti nei lavori di Frollano e ancora incredibili performer nella pubblicazione del nuovo EP "One More Cup Of Coffee", realizzato in co-produzione con lo Zoo Symphony studio e Terre Sommerse, dove l'artista italiano , supportato da Rodolfo Lamorgese (Strada Aperta), Marco Polizzi , Gabriella Paravati e Francesca Mora, reinterpreta un brano di Bob Dylan. Frollano ha composto anche le musiche per le presentazioni di alcuni volumi di narrativa italiana e per alcuni readings basati sulle poesie di Nazim Hikmet. Alla sua attività di cantante-chitarrista e compositore affianca quella di scrittore e giornalista: Stefano ha pubblicato infatti in Italia e all’Estero numerosi saggi e biografie su CSN&Y - non ultimo il successo di critica e di pubblico ottenuto a cavallo tra il 2015 e il 2016 con il volume "Neil Young - (after) The Gold Rush) pubblicato per Arcana - e ha collaborato con vari periodici della stampa musicale specializzata (Jam, Raro, Satisfaction, Mucchio Selvaggio).

Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui