BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Interviste a: Claudio Martelli

Claudio Martelli, nato a Gessate (Milano) nel 1943, è stato esponente del Psi, dei Sdi e del Nuovo Psi. Laureato in lettere e filosofia, ha lavorato come assistente nella stessa facoltà di Filosofia dell’Università di Milano. Aderisce all’unità socialista nel 1966 e comincia la carriera nei quadri locali milanesi socialisti. Viene chiamato a Roma da Bettino Craxi nel 1976. Nel 1979 viene eletto deputato. Nel luglio 1989 diviene vicepresidente del Consiglio dei ministri del governo Andreotti. Nel 1990 è autore di un decreto legge sull’immigrazione (Legge Martelli). Si dimette da ministro della Giustizia nel 1993 a seguito delle inchieste di Tangentopoli. Nel 2001 fonda con Gianni De Michelis e Bobo Craxi il Nuovo Psi, ma abbandona la politica nel 2005. Dal 2005 è conduttore televisivo.

TitoloData

CAOS MIGRANTI/ Martelli: Renzi, Gentiloni e Mogherini stanno imbrogliando l'Europa

Per CLAUDIO MARTELLI, non solo impieghiamo un anno e mezzo per accertare lo status dei migranti, ma facciamo anche i "furbetti", lasciando che vadano indisturbati nei Paesi confinanti
14/06/2015

CARCERI/ Martelli: la giustizia in Italia è una macchina "infernale" per colpa dei politici

Per CLAUDIO MARTELLI, finire di fronte a un tribunale è sempre sgradevole, ma in Italia lo è in modo particolare perché si entra in un meccanismo infernale che nega i diritti di tutti
22/01/2014

RETROSCENA/ Martelli: Brusca sbaglia, non fu Capaci a stoppare Andreotti al Colle

CLAUDIO MARTELLI rivela di aver avuto l’incarico di dire ad Andreotti che il Psi non l’avrebbe votato per il Quirinale, lo chiamò ma in quel momento arrivò la notizia della strage di Capaci
13/12/2013

STATO-MAFIA/ Martelli: Pisanu tace precise responsabilità politiche

Più che una trattativa sul 41bis, scrive Beppe Pisanu, quella tra Stato e mafia è stata “una tacita e parziale intesa tra parti in conflitto”. Ne parliamo con l'ex ministro CLAUDIO MARTELLI
09/01/2013

LEGGE ELETTORALE/ Martelli: purtroppo questo proporzionale non ci ridà la Prima Repubblica

CLAUDIO MARTELLI spiega perché l’accordo raggiunto dai principali partiti, anche se non aumenta i benefici per i cittadini, non rende necessariamente instabili i governi
03/04/2012

RISATE SULL’ITALIA/ Martelli: Merkel e Sarkozy? Una gaffe, ora per non piangere cambiamo le ...

CLAUDIO MARTELLI è convinto che quanto accaduto ieri, al vertice europeo, dove Berlusconi è stato deriso, vada derubricato, pur nella drammaticità del contesto, a semplice gaffe
24/10/2011

SCENARIO/ Martelli: paghiamo l’ideologia dei magistrati. Berlusconi faccia presto

«Se la maggioranza ritiene di fare una buona riforma - dice Claudio Martelli, ex ministro della Giustizia - fa bene a farla anche da sola»
05/11/2009
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui