BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Interviste a: Mercedes Bresso

Mercedes Bresso, nasce a Sanremo, dove la madre era sfollata durante la seconda guerra mondiale, trascorre l'infanzia a Torino, città in cui la famiglia era ritornata al termine del conflitto, abitando in corso principe Oddone; ha una sorella, Paola Bresso, docente universitaria. Vive a Torino, città natale di suo padre. Dopo aver conseguito nel 1969 la laurea in Economia e Commercio, nel 1973 diventa docente universitaria di Istituzioni di economia presso il Politecnico di Torino, facoltà di Ingegneria. Esperta di economia dell'ambiente, ha insegnato questa disciplina in numerose Università e corsi in Italia e all'estero. Il proprio lavoro di ricerca l'ha portata ad essere considerata a livello internazionale una delle principali studiose di economia ecologica. Ha partecipato attivamente a numerosi comitati scientifici di istituzioni ambientali. È stata membro della delegazione italiana alla conferenza Mondiale su Ambiente e sviluppo svoltasi a Rio de Janeiro. Claudio Villa con il presidente del suo fans club torinese Mercedes Bresso nel 1962 In politica Inizia a occuparsi di politica militando nella Federazione Giovanile Repubblicana, aderendo in seguito al Partito Radicale. Nel 1976 viene candidata come capolista nelle fila del Partito Radicale di Marco Pannella per la circoscrizione Mantova-Cremona, senza però essere eletta. Viene eletta come indipendente nelle liste del Partito Comunista Italiano al consiglio regionale del Piemonte nel 1985. Successivamente ha aderito al PDS ed ha successivamente assunto incarichi nelle direzioni provinciale, regionale e nazionale dei Democratici di Sinistra. Consigliere regionale del Piemonte dal 1990 al 1995, nel 1994 viene anche nominata Assessore regionale alla Pianificazione territoriale e ai Parchi. Dal 1995 al 2004 è stata Presidente della Provincia di Torino. Nel giugno 2004 è stata eletta al Parlamento europeo con la lista Uniti nell'Ulivo nella circoscrizione nord-ovest, attività che ha lasciato nella primavera del 2005 per diventare presidente della Regione Piemonte guidando la coalizione dell'Unione di centrosinistra.

Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui