BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Interviste a: Lidia Vitale

Lidia Vitale comincia a pensare di diventare un'attrice a soli sei anni. Istruita secondo il metodo Strasberg sotto Francesca De Sapio, nel 1997 diventa mamma, mentre nel 1999 si laurea in sociologia. Nel 2000, esordisce nel film Il furto del tesoro; poi verranno nel 2002 Inseguito e La meglio gioventù. Per il piccolo schermo partecipa a Salvo D'Acquisto (2003), nel 2004 è nel cast di Vite a perdere. Partecipa anche a qualche episodio di Don Matteo (2004), Diritto di difesa (2004), Posso chiamarti amore? (2004) e La caccia (2005). Torna al cinema con Cose da pazzi (2005), poi di nuovo in tv con Una famiglia in giallo (2005). Dopo Anche libero va bene (2006), Two Families (2007) e Senza amore (2007), recita nelle fiction Senza via d'uscita – Un amore spezzato (2007), R.I.S. – Delitti imperfetti (2007), Medicina Generale (2007-2008) e Una madre (2008), ma anche in La doppia ora (2009), Giulia non esce la sera (2009) e Amore proibito (2009). Nel 2010 è nel set de La bellezza del somaro di Sergio Castellitto.

Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui