BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Interviste a: Fiamma Nirenstein

Laureata in storia moderna all'Università di Firenze, è stata inviata dal Medioriente per il quotidiano la Stampa e, in seguito, dal 2006, per Il Giornale, alternando la sua vita tra l’Italia e Israele. Collabora con L’Occidentale e Panorama e ha scritto, in passato, per PaeseSera, L'Europeo, L'espresso, ed Epoca. Dal 1993 al 1994 è stata direttore dell'Istituto Italiano di Cultura a Tel Aviv mentre nel 2006, con Toni Capuozzo e Magdi Allam, ha partecipato al programma di Canale 5 Orient Express. Nel 2005, poi, ha ideato e condotto il programma di politica estera su Rai 2 Ore diciotto/Mondo. E’ autrice di libi come Israele siamo noi, (2008, Rizzoli), Gli antisemiti progressisti. La forma nuova di un odio antico, (Rizzoli, 2004) e I musulmani. Colloquio di Fiamma Nirenstein con Bernard Lewis, (Liberal, 1999). Alle elezioni politiche del 2008 è stata eletta, tra le fila del Popolo della Libertà, alla Camera, dove ricopre la camera di vicepresidente della Commissione Affari Esteri e Comunitari. E’ stata inserita dal Jerusalem Post, tra i 50 ebrei più influenti del mondo insieme a Mark Zuckerberg inventore di Facebook, Benyamin Netanyahu, primo ministro israeliano e Shimon Peres presidente dello Stato d’Israele.

Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui