BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Interviste a: Ambrogio Sparagna

Figlio di musicisti tradizionali di Maranola (LT), studia Etnomusicologia all'Università di Roma con Diego Carpitella con cui realizza numerose campagne di rilevamento sulla musica popolare italiana. Nel 1976 dà vita alla prima scuola di musica popolare contadina in Italia e nel 1984 fonda la Bosio Big Band, un'originale orchestra d'organetti. Nel 1992 scrive l'opera Giofà il servo del Re e nel 1993 la cantata Voci all'aria per Radio Tre Rai. Nel 1995 pubblica l'album Invito e compone La via dei Romei. Per il bicentenario della nascita di Giacomo Leopardi compone la cantata Un canto s'udia pe' li sentieri. Nel 1999 compone per l'Accademia della Canzone di San Remo le musiche per il musical Sono tutti più bravi di me. Per il Giubileo compone una Messa popolare. Pubblica l'album L'avvenuta profezia, Viaggio nelle Pastorali e nei repertori del Natale, poi l'album Vorrei ballare. A dicembre mette in scena la sacra rappresentazione Voi ch'amate. Nel 2002 compone con Giovanni Lindo Ferretti Attaranta. Tradizione/Tradimento e nel 2003 la cantata Passaggio alla città e pubblica l’album dal titolo Ambrogio Sparagna. Dal 2004 al 2006 è Maestro concertatore del Festival la Notte della Taranta. Nel 2006 pubblica l'album Fermarono i cieli. Nell'inverno del 2006 il Ministro dei Beni Culturali Francesco Rutelli lo nomina consulente per la musica popolare. Nell'estate del 2007 fonda l'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium Parco della Musica di Roma. Collabora al Ravenna Festival per cui realizza, tra l’altro, Dante Cantato e Sale un canto mentre cala il sole.

Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui