BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Interviste a: Lamberto Dini

Nato il primo marzo del 1931, a Firenze, si è laureato in Economia e commercio, nel ‘54, nell’Università della sua Città. Nel ‘58 entra nel Fondo Monetario internazionale, diventandone direttore esecutivo per Italia, Grecia, Portogallo e Malta dal ’76 al ’79. Lo stesso anno viene nominato Direttore generale della Banca d’Italia dal presidente del Consiglio Francesco Cossiga. Si dimette dalla carica il 10 maggio del ’94 per entrare a far parte del primo Governo Berlusconi nelle vesti di ministro del Tesoro. Il 17 maggio del ’95, in seguito alle dimissioni del capo del governo, è incaricato dal presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro di dar vita ad un esecutivo tecnico, che reggerà sino al 17 maggio del ’96, quando sarà nominato ministro degli Esteri del Governo Prodi. Manterrà l’incarico fino al 6 giugno del 2001. Lo stesso anno confluisce ne La Margherita, tra le fila della quale è eletto senatore. Viene confermato nel 2006, e nominato presidente della Commissione Esteri del Senato. Nel 2008, infine, candidato dal Pdl, è eletto nuovamente a Palazzo Madama

TitoloData

QUIRINALE/ Dini: un capo dello Stato bipartisan? Non è detto...

Per LAMBERTO DINI, la larga intesa e il consenso sulla figura del presidente si trovano attraverso una persona che al momento è ritenuta adatta e possiede le caratteristiche necessarie
26/03/2013

SCENARIO/ Dini: Monti sarà "costretto" a candidarsi

Per LAMBERTO DINI il sostegno europeo a Monti può creare uno schieramento più ampio dell’attuale centrodestra, senza per forza dare vita a un nuovo soggetto politico come il Ppe italiano
15/12/2012

SCENARIO/ 2. Lamberto Dini: i miei primi 100 giorni e quelli di Mario

Secondo LAMBERTO DINI, benché un governo possa creare la condizioni perché il mercato possa riattivarsi, la leva principale dell’economia resterà sempre la libera iniziativa privata
22/02/2012

GOVERNO MONTI/ 2. Dini: Prof, se vuol durare si scordi patrimoniale e sindacati

L’ex premier tecnico LAMBERTO DINI illustra le sfide principali che il nuovo governo guidato da Monti dovrà affrontare avere qualche chance di sanare l’economia italiana
17/11/2011
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui