BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Interviste a: Giuseppe Farina

ato a Luco dei Marsi (L’Aquila) il 19 febbraio 1954, vissuto a Roma. Coniugato con due figli. Dopo il diploma superiore si impiega in una piccola azienda metalmeccanica romana, dove si avvicina al sindacato, e contemporaneamente si iscrive alla Facoltà di Sociologia. Lascia gli studi universitari quando inizia a svolgere attività sindacale a tempo pieno, prima nella Fim-Cisl di Latina e poi, per alcuni anni, nella Fim di Roma, entrando nella Segreteria provinciale. Nel 1990 viene chiamato alla Federazione nazionale in qualità di coordinatore. Gli è affidato l’incarico di alcuni grandi gruppi, tra cui Finmeccanica, Fincantieri, Nuovo Pignone, che seguirà fino al 1999. Nell’ambito di questo incarico, affronta impegnative ristrutturazioni industriali e la fase di privatizzazione di importanti industrie pubbliche. Nel 1999 viene eletto nella Segreteria nazionale della Fim, con Giorgio Caprioli Segretario generale, assumendo la responsabilità delle politiche sindacali. Con questa funzione partecipa alla gestione degli accordi separati del 2001 e 2003 per il rinnovo del Contratto nazionale dei metalmeccanici. Nel 2004 assume la responsabilità delle politiche organizzative, ottenendo risultati positivi sia nella gestione amministrativa che nella crescita dell’organizzazione.

Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui