BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Interviste a: Giacomo Campiotti

Varesino, classe 1957, ha iniziato la sua carriera con il teatro di strada girando l’Italia e mettendo in scena rappresentazioni nelle piazze. È stato assistente ed aiuto regista di Mario Monicelli nei film “Il marchese del Grillo”, “Speriamo che sia femmina” e “I Picari”. Dopo alcuni cortometraggi, il successo tra il grande pubblico arriva nel 1994 con “Come due coccodrilli”, con Giancarlo Giannini, Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio. Il film diventa un caso per la critica e ottiene una nomination come miglior film straniero per i Golden Globes del 1996. Nel 2002 dirige Keira Knightley, Sam Neill e Hans Matheson nella mini serie tv “Zivago”, una coproduzione internazionale, Inghilterra Usa. Nel 2007 cura la regia di “Giuseppe Moscati” con Beppe Fiorello. La pellicola, che registra un boom di ascolti commuove il pubblico e vince il Premio Maximo Award come Miglior Prodotto e Miglior Produzione internazionale al Roma Fiction Fest del 2007. Lo stesso successo si ripete con la miniserie Rai Bakhita (2009), che vede il sorprendente esordio della senegalese Fatou Kine Boye, con Stefania Rocca, Fabio Sartor, Francesco Salvi ed Ettore Bassi. Altre due fiction trasmesse nel 2010 sono “Il sorteggio” e“Preferisco il paradiso”. Nel 2011 torna dietro la macchina da presa per la fiction in due puntate, trasmesso da Rai1 “Maria di Nazaret”.

Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui