BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Interviste a: Giuseppe Covre

Nato il 3 aprile del 1950 a Santa Maria del Palù, nel comune di Fontanelle vicino a Oderzo, si è diplomato ragioniere. Accostatosi per caso al movimento leghista, è diventato sindaco di Oderzo per due mandati dal 1993 al 2001. Ideatore del Movimento dei Sindaci del Nordest, è stato deputato del gruppo Lega Nord-Liga Veneta a Montecitorio, dal 1996 al 2001. Sposato, con tre figli, imprenditore dal 1987, è opinionista dei quotidiani “Il Mattino di Padova”, “La tribuna di Treviso” e “La nuova Venezia”.

TitoloData

LEGA vs LEGA/ Covre: se Bossi recupera Tosi fa un capolavoro

In casa Lega la sorpresa viene, questa volta, da Umberto Bossi. Per il senatùr l'allontanamento di Tosi in campagna elettorale è stato "uno svarione". Cosa succede in Veneto? BEPI COVRE
31/03/2015

LEGHISMI/ Se Salvini "supera" Marina per il dopo-Berlusconi...

Per GIUSEPPE COVRE, l’errore del centrodestra è stato di scommettere su leader vecchi come il Cavaliere, mentre c’è bisogno di giovani come Salvini da selezionare attraverso le primarie
29/05/2014

CAOS PIEMONTE/ Covre (Lega): questa batosta sarà il nostro riscatto

Per GIUSEPPE COVRE, come diceva Alessandro Manzoni, la sentenza sulle regionali del Piemonte potrebbe essere una provvida sventura, cioè una disgrazia che si trasforma in opportunità
12/01/2014

LEGHISMI/ Bepi Covre: Bossi, Tosi, Salvini, ecco chi dà le carte

Per BEPI COVRE, le primarie indette da Maroni sono una buona notizia, stando attenti però a non arrivare al parossismo democratico del Pd che elegge un segretario e dopo un anno lo distrugge
24/09/2013

DIMISSIONI MARONI/ Covre (Lega): Bossi ci ha rovinati, ora tocca a Tosi

Roberto Maroni ha fatto sapere che per la fine dell'anno lascerà il suo ruolo di segretario politico della Lega Nord. GIUSEPPE COVRE commenta gli scenari futuri del movimento
03/09/2013

IL DOPO BOSSI/ Covre (Liga Veneta): caro Zaia rifiuta, per ora meglio Maroni

Secondo GIUSEPPE COVRE, Bossi avrebbe dovuto dimettersi da tempo. Ora non resta che dar vita ad un’opera di rinnovamento del partito, avvalendosi dell’aiuto dei sindaci leghisti.
09/04/2012
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui