BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Interviste a: Karin Proia

E' nata a Latina, 14 marzo 1974, ha conseguito la maturità artistica all'Istituto Statale d'Arte Juana Romani di Velletri. Si iscrive al DAMS de La Sapienza e frequenta vari corsi di recitazione. Nel 2006 frequenta un corso di montaggio. Si è diplomata al Conservatorio Licinio Refice di Frosinone, suona il pianoforte e dipinge. Nel 1995 debutta in teatro, recita in alcuni film, tra i quali: Cinque giorni di tempesta (1996), regia di Francesco Calogero e Terra Bruciata (1999), per la regia di Fabio Segatori. Per la televisione lavora, come protagonista, in numerose fiction, tra cui: La vita che verrà (1999), regia di Pasquale Pozzessere, Lui e lei 2 (1999), regia di Luciano Manuzzi ed Elisabetta Lodoli, Vola Sciusciù (2000), film tv, diretto da Joseph Sargent, Crociati (2001), regia di Dominique Othenin-Girard, Lo zio d'America (2002), regia di Rossella Izzo, Vite a perdere (2004) diretto da Paolo Bianchini, Boris 2 (2008), Area paradiso regia di Diego Abatantuono e Armando Trivellini (2010). Nel 2012 è in onda nel tv-movie Area Paradiso, regia di Diego Abatantuono e Armando Trivellini, ne Walter Chiari - Fino all'ultima risata, regia di Enzo Monteleone e nella fiction Le tre rose di Eva regia di Raffaele Mertes e Vincenzo Verdecchi. È stata testimonial di diverse campagne pubblicitarie in Italia e all'estero. Nel 2008 realizza la sua prima regia, un cortometraggio da lei scritto dal titolo Farfallina, proiettato e premiato in festival in Italia e all'estero.

Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui