BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Interviste a: Giorgio Dieci

Giorgio Dieci, nato a Piacenza nel 1965, è Professore Associato di Biochimica all’Università degli Studi di Parma. Si occupa dei meccanismi molecolari della trascrizione genica e della sua regolazione negli eucarioti. Dopo gli studi in Scienze Biologiche all’Università di Parma, dove ha anche conseguito il Dottorato di Ricerca in Biologia e Patologia Molecolare, ha trascorso un periodo di studi post-dottorato presso il Service de Biochimie et Génétique Moléculaire del Commissariat à l’Energie Atomique di Saclay (Gif-sur-Yvette, Francia). Titolare degli insegnamenti di Biochimica Cellulare e di Proteomica per la Classe delle Lauree in Scienze Biologiche, è stato coordinatore di progetti scientifici nazionali e di un team internazionale di ricerca finanziato dallo Human Frontier Science Program. Attualmente, i suoi interessi si stanno concentrando sulle connessioni funzionali fra i diversi macchinari multiproteici che agiscono nel nucleo delle cellule eucariotiche, sull’identificazione di nuovi geni codificanti per piccoli RNA a funzione regolativa e sul ruolo della cromatina nell’espressione dei genomi eucariotici. Giorgio Dieci, born in Piacenza in 1965, is an Associate Professor of Biochemistry at the University of Parma. He deals with the molecular mechanisms of gene transcription and its regulation in eukaryotes. After studying Biological Sciences at the University of Parma, where he also received his PhD in Molecular Biology and Pathology, he did a postdoc at the Service de Biochimie et Génétique Moléculaire del Commissariat à l'Energie Atomique Saclay (Gif-sur-Yvette, France). He was the coordinator of national scientific projects and an international research team funded by the Human Frontier Science Program. Currently, his interests focus on the functional connections between different multi-protein machines that act in the nucleus of eukaryotic cells, the identification of new coding genes for small regulatory RNA and the role of chromatin in the expression of eukaryotic genomes.

TitoloData

NOBEL 2012/ Chemistry: The chemical makeup of adrenaline opens up a world of bio-signals

"An adrenaline rush". The work of  R. Lefkowitz and B. Kobilka, the winners of the Nobel Prize for Chemistry, can be described in this way. Here the comments by Professor GIORGIO DIECI 
25/10/2012

PREMI NOBEL 2012/ La chimica dell’adrenalina spalanca il mondo dei biosegnali

Lo studio delle dinamiche cellulari ha fatto fare passi da gigante alla medicina moderna. Robert J. Lefkowitz e Brian K. Kobilka ieri hanno vinto il Nobel, GIORGIO DIECI ci spiega perché
11/10/2012

VITA ARTIFICIALE/ 1. Chiamiamola "genomica", ma per una vera cellula ci vuol ben altro...

Craig Venter è ben lontano dall'aver creato la vita artificiale e il risultato della sua scoperta è molto più interessante - spiegano GIORGIO DIECI e PAOLO TORTORA - sotto il profilo appliocativo ...
24/05/2010

NOBEL/ Medicina: due donne che hanno aperto la strada alla cura per il cancro

Ieri è stato consegnato il primo premio nobel a tre scienziati. Si tratta della prima volta che due donne, Elizabeth H. Blackburn e Carol W. Greider, vengono premiate insieme. La loro scoperta, ...
06/10/2009
Per gli articoli più vecchi non presenti in elenco usa il motore di ricerca Qui