BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Donadoni snobba Domenech e sprona Cassano

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

donadoni_FN1.jpg
Venti giorni dal fischio di inizio di Italia-Francia e la partita sembra già cominciata. Ma Roberto Donadoni non ci sta: «Se sono agitati sono fatti loro, io ho altre preoccupazioni. La mia partita ora è Ungheria-Italia. Risposte a quel che dice Domenech? Non ne devo dare. Il mio pensiero è rivolto al campo, tutto il resto è coreografia e business».
Il tecnico lancia poi segnali positivi a Cassano, appena arrivato alla Samp: «Mi ha chiamato, mi ha fatto molto piacere. Adesso mi auguro che questa per lui sia la volta della definitiva esplosione: l'ha capito anche lui, il tempo passa per tutti».
Liquidata con poche parole la questione Zidane-Materazzi, Donadoni spiega le convocazioni: «De Rossi ha fatto la prima partita, tutti quelli che non ci sono rispetto all'ultima gara, compresi Perrotta e Camoranesi, sono assenti perchè in ritardo di condizione. Gilardino? Sa benissimo perchè non è qui, sta ancora recuperando da un infortunio».
Intanto Toni torna in Nazionale dopo un ottimo inizio in Bundesliga con il Bayern: due gol in due partite, un rigore procurato, un assist. In Germania Luca Toni è già una star, ma ora è arrivato il momento di tornare in Italia per indossare la maglia azzurra. Donadoni non lo ha certo perso di vista e con ogni probabilità gli affiderà il peso dell'attacco nell'amichevole contro l'Ungheria.
(A.P.)


© Riproduzione Riservata.