BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Genoa-Milan: appello del padre di Vincenzo Spagnolo

Intanto parla il padre del tifoso genoano ucciso nel 1995: «Se le forze dell’ordine hanno riscontrato situazioni a rischio, hanno fatto bene a impedire la trasferta a Marassi.Ma è comunque una partita persa dal calcio»

Ultras_Milan_FN1.jpg(Foto)

Manca un giorno a Genoa-Milan, partita a rischio su cui si discute da giorni.
Il padre di Vincenzo Spagnolo, il tifoso genoano accoltellato a morte il 29 gennaio 1995 lancia il suo accorato appello: «Non ho paura di incidenti, ma che la situazione e i ricordi la coinvolgano troppo. Se le forze dell’ordine hanno riscontrato situazioni a rischio, hanno fatto bene a impedire la trasferta a Marassi. Nessun padre deve provare ciò che ho provato io. Ma un divieto di frequentare lo stadio è comunque una partita persa dal calcio. È una vittoria della violenza. Che il ricordo serva per riflettere. Mai più».
In questi giorni, nei forum rossoneri gli ultras sembravano organizzarsi per andare comunque a Genova, nonostante il prefetto abbia vietato l’ingresso allo stadio al tifo ospite.
(A.R.)
© Riproduzione Riservata.