BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

GENOA/ Milito-Messi, e Genova sogna

Domani l'Argentina contro il Cile schiera el Principe nel tandem offensivo accanto al "mago" del Barcellona

militoR375_14ott08.jpg(Foto)

Quando nell'estate del 2005 Ezequiel Lavezzi venne presentato al pubblico genoano, il Grifone iniziava la preparazione estiva nell'anno del ritorno in serie A con un attacco che definire da "big" sarebbe stato riduttivo. L'attaccante attualmente in forza al Napoli avrebbe fatto coppia con "el Principe" Diego Milito, due nomi che di lì a poco sarebbero stati inseriti nelle liste della nazionale argentina. Poi venne il caos, le note vicende e la retrocessione con il realtivo esodo dei fenomeni. Preziosi ripiegò su Figueroa, altro attaccante che gravitava nell'orbita della Seleccion, e nel giro di due anni fu di nuovo massima serie. Dopo un anno soddisfacente, ecco la campagna acquisti prepotente del presidente, culminata con l'arrivo last-minute del Principe, reduce da due stagioni in Spagna.

Domani la nazionale italiana gioca contro il Montenegro, ma l'attenzione del popolo rossoblu sarà con ogni probabilità rivolta qualche chilometro più in là, in Cile, dove l'Argentina, che affronta la nazionale locale, schiera in attacco il tandem Milito-Messi. E' vero, gli infortuni di Tevez e Riquelme, sommati a quello dell'ultim'ora di Aguero, hanno in qualche modo costretto il ct a scelte forzate. Ma è anche vero che lo stato di forma di Milito in questo avvio di stagione non è più trascurabile e il match di domani sarà un bel test per capire se il giocatore può fare bene anche in occasioni importanti. O forse si tratta solo di dare conferme, dal momento che la continuità con il quale Diego segna sembra una scoperta solo fuori da Genova. Una città che conosce bene le doti del suo pupillo e che mercoledì guarderà con attenzione la prestazione del suo leader, non tanto per cercare conferme ma per gongolarsi ammirando le prodezze dell'attaccante, chiedendosi solamente se sia veramente Messi il giocatore più forte della coppia argentina.

© Riproduzione Riservata.