BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INTER/ Moratti spegne le luci a San Siro: nuovo stadio nel 2012

L'Inter dirà addio al Meazza: è alle porte il via per il progetto per l'avvenieristico impianto che ospiterà i nerazzurri tra qualche anno

San_Siro_R375_15ott08.jpg (Foto)

Massimo Moratti vuole definitivamente porsi come l'uomo della svolta interista, il presidente che ha fatto risorgere i nerazzurri dopo due decenni tormentati. E se le vittorie non bastassero a convincere i tifosi, i campioni arrivati e gli allenatori strapagati nemmeno, ecco un nuovo segnale forte per entrare nella storia del biscione. E' infatti oramai imminente il progetto per uno stadio di proprietà del club, che abbandonerebbe dunque lo "storico" San Siro, che da circa un secolo è la casa di Inter e Milan.

 

Tutto è già stato studiato e programmato, manca solo l'ok al finanziamento, atteso per la fine dell'anno. Poi l'inizio dei lavori per consegnare al popolo interista il nuovo impianto a partire dalla stagione 2012-2013. Ancora da capire l'ubicazione della struttura, segreto custodito dalla dirigenza di via Durini. Probabile la zona Rho-Pero, servita bene dai mezzi e facilmente raggiungibile in autostrada. Inoltre l'area del rhodense sarà al centro dei lavori per l'Expo del 2015, pertanto lo stadio resterà si fuori Milano, ma non in un'area deserta, priva di servizi.

 

Il nuovo edificio seguirà gli standard degli impianti più innovativi d'Europa, quelli a "cinque stelle" come l'Amsterdam ArenA dell'Ajax o il nuovissimo Allianz Arena del Bayern Monaco. Sicuramente non avrà meno di 50.000 posti, probabilmente una decina in più. Il modello inglese sarà quello seguito per i servizi (anche se la polifunzionalità dell'impianto bavarese sarà il vero modello cui guardare), con ristoranti, aree shopping e addirittura una zona per i più piccoli.

© Riproduzione Riservata.