BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GENOA/ Milito parte dalla panchina, il Grifone punta su Palladino

Per l'argentino ci sono da smaltire 18 ore di volo. Ma l'ex juventino è pronto: «ringrazio i tifosi e il mister, a Genova sono rinato»

palladinoR375_17ott08.jpg (Foto)

Diego Milito arriverà in mattinata a Genova, con alle spalle circa 18 ore di volo. Sarà necessario per lui un po' di riposo per smaltire il jet-lag, poi domani potrebbe inziare ad allenarsi. Solo allora Gasperini capirà se lo potrà schierare dal primo minuto domenica contro il Siena. Ma è probabile che il Genoa punti inizialmente su Palladino, giocatore sul quale Preziosi ha puntato molto in sede di mercato ma che ha avuto qualche difficoltà di inserimento in questo avvio di stagione, come lui stesso ha detto in un'intervista rilasciata al quotidiano ligure Corriere Mercantile: «all'inizio ho sofferto un pochino, già in ritiro e durante la preparazione. E poi ho avuto anche qualche problema di ambientamento. E poi ho avuto anche qualche problema d'ambientamento, nel senso che nei primi giorni faticavo un po' nella nuova realtà».

 

Ricordi ormai lontani, ora le cose si stanno assestando: «Ora sto bene fisicamente e mentalmente. Devo dire grazie ai tifosi che con me sono stati sempre affettuosi e al mister che mi ha dato tanta fiducia». Ottimo per l'attaccante anche l'impatto con la città: «E' stupenda, mi trasmette serenità. Alzarsi alla mattina e vedere il mare non ha prezzo, a Torino vedevo la nebbiolina». E poi c'è un modulo, quello adottato da Gasperini, che lo esalta: «Mi piace moltissimo perchè mi permette di divertirmi. A me piace scambiare con la punta, andare incontro al pallone eprovare a tirare». E i risultati si vedono, tanto che anche Lippi ha speso delle belle parole per il giocatore: «Le sue parole mi hanno fatto molto piacere. Lui mi conosce bene, mi ha fatto esordire nella Juventus. Andare in nazionale mi piacerebbe eccome, ci voglio arrivare grazie al Genoa».

© Riproduzione Riservata.