BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Nando Sanvito: Mourinho costa meno di Mancini. Ecco le vere cifre

NANDO SANVITO, giornalista sportivo Mediaset ha svelato in esclusiva a ilsussidiario.net le cifre dei contratti che legano Mourinho e Mancini alla società nerazzurra

mourinhoVSmancini_R375_20tt08.jpg(Foto)

Nando Sanvito, giornalista sportivo Mediaset ha svelato in esclusiva a ilsussidiario.net le cifre dei contratti che legano Mourinho e Mancini alla società nerazzurra

La sparata di Mourinho sulle cifre che guadagna è stata smentita dalla società. Cosa ne pensa?

Mourinho ha detto esattamente la verità, cioè lui prende 11 milioni lordi l'anno. Anzi, qualcosa di più. Diciamo però che non arriva ai 12 milioni lordi che annualmente percepiva e percepisce Roberto Mancini.

Ma ragioniamo sul netto...

Mourinho prende qualcosa meno dei 6 milioni netti di Mancini. Non solo: lo staff di Mancini il primo anno costava 3 milioni lordi l'anno che, nel corso delle stagioni, tra ritocchi e nuovi arrivati ha superato i 4 milioni lordi. Contro una cifra che per lo staff di Mourinho non raggiunge 1 milione lordo. Dunque 16 milioni lordi l'anno contro meno di 13 milioni.

Ma allora la storia dei 9 milioni da dove è saltata fuori?

Nel contratto di Mourinho c'è una clausola che, se dovesse vincere Champions League, Scudetto e Coppa Italia (le proporzioni economiche fra queste tre sono ovviamente diverse) il suo emolumento netto arriverebbe appunto a 9 milioni. Quindi solo se vince tutto arriverà a quella cifra, altrimenti oltre all’ingaggio stabilito guadagnerà solo il premio per il singolo obiettivo raggiunto.

Ma mancini non aveva premi...

No, ma se vinceva lo scudetto prolungava automaticamente il contratto di un anno. Dunque è come se avesse un premio scudetto di 12 milioni lordi.

Però in questo momento i tifosi sono perplessi su Mourinho…

Il portoghese è stato preso per vincere la Champions League nei tre anni di contratto. Verrà giudicato in base a questo obbiettivo. Credo però debba rassegnarsi in fretta ad essere ancora più flessibile sul suo sistema di gioco. Ibrahimovic non è Drogba, Quaresma e Mancini possono coesistere come ali solo in un 4-4-2. Ibrahimovic deve sempre avere accanto una punta centrale anche nel 4-3-3. Siamo ancora agli inizi, aspettiamo a dare sentenze definitive. Infine un consiglio: Mourinho continui pure ad essere verbalmente aggressivo se fa parte della sua strategia mediatica e protettiva verso il suo gruppo di lavoro, ma non scada mai nell’offesa personale, come invece ultimamente e in più occasioni ha fatto

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
04/10/2008 - Ha offeso chi? (MARCO PAGANI)

Vorrei sapere cosa si intende per offese personali....grazie Marco

 
02/10/2008 - Con Moratti fosse in Confindustria, che pacchia! (Giuseppe Crippa)

Interessante l’intervista di Sanvito, che ci permette di confrontare la dinamica degli stipendi degli allenatori interisti con i nostri, alle prese al massimo con l’inflazione programmata… Come vorrei Moratti presidente di Confindustria al posto della Marcegaglia! Dissento però dalla sua affermazione secondo la quale avere un anno di contratto in più equivale ad un premio: anche se estremamente remunerato, allenare è comunque un lavoro (che espone a molte critiche ed altrettanto stress). Io, per esempio, l'Inter non la vorrei allenare (ma a quelle cifre mi sentirei costretto…) Sono invece del tutto d’accordo sul consiglio a Mourinho: dica quel che vuole, ma basta offese personali!