BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHAMPIONS LEAGUE/ La Roma cade a Londra. Leggi le pagelle dei giallorossi (Chelsea-Roma 1-0)

La Roma cade nel finale contro il Chelsea dopo una gara giocata alla pari. Leggi le pagelle dei giallorossi

spallettiR375_25set08.jpg (Foto)

 

CHELSEA-ROMA 1-0
(primo tempo 0-0)
 
MARCATORE: Terry al 32' st.
 
 
CHELSEA (4-1-4-1): Cech; Bosingwa, Ricardo Carvalho, Terry, Bridge; Mikel; Kalou (32'st Di Santo), Deco, Lampard, Malouda (1'st Belletti); Anelka (47'st Paulo Ferreira). (Cudicini, Ivanovic, Alex, Stoch). All.: Scolari.
 
 
ROMA (4-1-4-1): Doni; Cicinho, Mexes, Panucci, Riise (37'st Tonetto); De Rossi; Taddei (36'st Menez), Brighi, Aquilani (15'st Perrotta), Vucinic; Totti. (Arthur, Loria, Montella, Okaka). All.: Spalletti.
 
 
ARBITRO: Vassaras (Gre).
 
NOTE: spettatori 40 mila. Ammoniti Mexes, Malouda, Terry, Panucci. Angoli 6-2 per il Chelsea. Recupero: 1', 3'.
 
 
 Le pagelle
 
Doni 6,5 sempre attento sulle conclusioni a volte insidiose del solito Lampard non facendosi mai sorprendere. Compie un autentico miracolo in occasione di un colpo di testa ravvicinato di Kalou nel secondo tempo e non può nulla sul goal subito.
 
Cicinho 6,5 molte bene nella fase difensiva quando riesce a bloccare più volte Bridge ma bravo anche in quella di spinta innescando alcuni contropiedi giallorossi.
 
Mexes 6 preciso e puntuale negli anticipi, annienta insieme a Panucci Anelka che non tocca mai palla. Sul finale di tempo però si innervosisce un po’ troppo per via dei continui screzi con Terry, che gli sfugge poi in occasione del goal.
 
Panucci 6,5 il difensore giallorosso è autore di una partita impeccabile per 80 minuti, sempre attento sui cross, sui passaggi verticali e soprattutto su Anelka, ridotto insieme a Mexes a semplice spettatore della partita. Negli ultimi 20 minuti, a causa anche della rete subita sbanda un po’ in varie occasioni.
 
Riise 5,5 fa salire spesso Bosingwa prima e Belletti poi, concedendo qualche cross di troppo e soprattutto non avanza mai in attacco. Sicuramente il peggiore dei suoi.
 
De Rossi 6 fa il lavoro sporco soprattutto difensivo e si fa vedere qualche volta in attacco anche se non con la frequenza con cui ci ha abituati. Per lui una partita onesta.
 
Taddei 5,5 anche per lui un lavoro soprattutto tattico, difensivo e di chiusura, sempre attento sugli avversari e bravo nel tenere palla. Appare però molto stanco nel secondo tempo e non riesce mai a pungere davanti.
 
Brighi 6 nel primo tempo si piazza davanti alla difesa avversaria e scambia più volte con Totti e Vucinic. Nel secondo tempo invece, come gran parte dei suoi compagni scompare.
 
Aquilani 6,5 sempre pronto a scambiare la palla con Totti e a ripartire in contropiedi pungenti. Buona prova del giovane centrocampista giallorosso fino a quando è costretto ad uscire per un infortunio muscolare.
 
Vucinic 6 nel primo tempo fa salire più volte la squadra e cerca di mettere in difficoltà gli avversarsi provandoci con vari tiri da fuori ma non è mai fortunato. Nel secondo tempo invece non riesce mai ad incidere.
 
Totti 6,5 è il migliore li davanti riuscendo più volte a tenere palla in mezzo a più avversari, a dare fiato ai suoi compagni e a distribuire palloni per il contropiede. Ci prova anche nel secondo tempo ma non è mai supportato da nessuno.
 
Perrotta 6 entra al 60’ per sostituire Aquilani ma non si vede mai.
 
Tonetto e Menez SV entrano all’80’ a match ormai deciso e non toccano mai palla.
 

(Davide Alberti)

© Riproduzione Riservata.