BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CRISI ROMA/ Rosella Sensi ordina: «Tutti in ritiro». Contestazione a Fiumicino

I giallorossi andranno in ritro, intanto a Fiumicino i giocatori hanno avuto un confronto di 20 minuti con i tifosi sopraggiunti per "accogliere" la squadra

rosella_sensi_Q375_17set08.jpg (Foto)

Il Presidente della Roma, Rosella Sensi, ha deciso che la Roma andrà in ritiro. Queste le dichiarazioni del presidente giallorosso al termine della gara: «Non abbiamo alibi ma certi errori macroscopici danneggiano la Roma, ma soprattutto mancano di rispetto ai nostri tifosi. Mi dispiace dirlo, non è nel mio temperamento, ma il rigore concesso all’Udinese e quello non dato a noi con l’ammonizione di Vucinic, mi vedono allibita di fronte a questa poca professionalità, e tutto ciò fa tornare in mente i momenti in cui mio padre si trovava nella stessa situazione. Per quanto mi riguarda la squadra da oggi andrà in ritiro per dimostrare amore a questa maglia e rispetto verso i nostri tifosi». 

fonte: romanews.eu
 

Intanto all'aereoporto di Fiumicino è scoppiata la contestazione, con circa 20 tifosi che all'arrivo dei giallorossi hanno bloccato il pullman che attendeva allenatore e squadra per portare tutti a Trigoria in ritiro. «È finita la pacchia...», questa una delle frasi ripetibili indirizzate a Luciano Spalletti e ai suoi giocatori, con la polizia che ha bloccato un tifoso particolarmente acceso che cercava di avvicinarsi al tecnico dei giallorossi. Alcuni giocatori hanno cercato di calmare le acque fermandosi a parlare con i tifosi per circa 20 minuti.

© Riproduzione Riservata.