BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INTER/ La dura legge di Mourinho: Adriano in ritardo torna a casa

Pubblicazione:martedì 28 ottobre 2008

adrianopanchina_R375x255_22ott08.jpg (Foto)

Lo aveva detto quando a giugno si era presentato alla Pinetina per la prima volta. Mourinho non tollera ritardi e così Adriano oggi è stato rispedito a casa. Stamattina, giunto con qualche minuto di ritardo all'allenmento, l'Imperatore se è visto infatti negare l'ìaccesso al campo e non è stato convocato, insieme a Cruz, per la trasferta di Firenze. E proprio il ritardo, più che la brutta prestazione contro il Genoa e più della notte in discoteca di domenica (ieri comunque era arrivato puntuale nonostante avesse fatto l'alba), è il motivo che farà saltare al brasiliano la partita del Franchi. «Come sapete che non si è allenato? - ha dichiarato Mourinho alla Gazzetta dlelo Sport - Potrebbe averlo fatto dalle 9 alle 10.30. C'è sempre un motivo per tutto, ma non commento». Queste le parole del tecnico sull'accaduto. Chi ha deluso contro i Grifoni ha avuto un faccia a faccia con l'allenatore: «Ho parlato individualmente con i giocatori con cui dovevo parlare, ho parlato anche col gruppo. - ha spiegato il portoghese - Ho parlato con Mario, uno dei giocatori che domenica avrebbe dovuto fare meglio, non c'è alcun problema, in assoluto. È anche il mio mestiere aiutare un giocatore giovane a capire le cose, sono qua per questo. Io non smetterò mai di dare la faccia per un giocatore che non ha giocato bene. Un giocatore che non ha giocato per la squadra è un'altra storia, quando uno non gioca per la mia squadra perchè dovrei difenderlo?»



© Riproduzione Riservata.