BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHAMPIONS LEAGUE/ Juventus, il primo posto è vicino. Leggi le pagelle dei bianconeri (Zenit-Juventus 0-0)

I bianconeri prendono due pali con Mellberg e Iaquinta e confermano il primo posto nel girone. Nel secondo tempo si svegliano i russi che prendono un legno con Pogrebnya

camoranesi_champions_R375x255_25nov08.jpg (Foto)

ZENIT-JUVENTUS 0-0

ZENIT SAN PIETROBURGO (4-3-3): Malafeev; Anyukov, Lombaerts, Kryzanac, Sirl; Denisov, Tymoshchuk, Zyrianov; Danny, Pogrebnyak, Arshavin (25' s.t. Fayzulin). (Contofalski, Kim, Hubocan, Shirokov, Dominguez, Tekke). All. Advocaat.

JUVENTUS (4-4-2): Manninger; Grygera, Mellberg, Chiellini, Molinaro; Camoranesi (39' s.t. Marchionni), Sissoko, Marchisio, Nedved; Iaquinta (43' s.t. Amauri), Del Piero (33' s.t. Giovinco)) (Chimenti, Legrottaglie, De Ceglie, Rossi). All Ranieri.

ARBITRO: Bo Larsen (Danimarca).

NOTE: ammoniti Lombaerts, Tymoschuk, Camoranesi, Iaquinta e Sissoko. Recupero: 1' p.t. e 3' s.t.

Manninger 6,5: Sicuro e preciso. Viene chiamato in causa in 3 occasioni e si fa trovare pronto con parate eccellenti

Grygera 6,5: Altra buona prestazione, spinge sulla destra ed è attento nella fase difensiva. Dai suoi cross nascono alcune delle occasioni pericolose dei bianconeri

Chiellini 6,5: Non sbaglia nulla. Una sicurezza per Ranieri e per la Nazionale

Mellberg 6: Prende un palo all’inizio, poi dovrebbe essere solo ordinaria amministrazione, ma qualche sbavatura la fa vedere anche stasera

Molinaro 6: Soffre sulla sinistra le discese di Arshavin ma non si fa mai sopraffare

Marchisio 6: Qualche buono spunto in fase offensiva, bravo in copertura e nel rompere le iniziative dei russi

Sissoko 6: Onesta partita. Non straripante come al solito ma quando è sollecitato si fa trovare pronto

Nedved 6: Dai suoi piedi passano tanti palloni, ma non diventa mai padrone della fascia sinistra. Qualche sbavatura e qualche palla persa

Camoranesi 6,5: Rientra titolare dopo molte settimane. Crea, amministra, gestisce palloni e tenta anche alcune volte la via del gol. Non ha sicuramente i 90 minuti nella gambe ma il Camoranesi visto oggi farà di certo stare tranquillo Ranieri per i prossimi mesi

Del Piero 6,5: Il capitano è sempre presente. Sembra un ragazzino e la prova di stasera è l’ennesimo biglietto da visita per Lippi e la Nazionale. Peccato per l’errore sottoporta, merito anche della chiusura della difesa russa

Iaquinta 6,5: Si batte, corre e crea scompiglio nella difesa dello Zenit. Prende un palo con un pallone che meritava il gol.

Giovinco sv

Amauri sv

Marchionni sv

Ranieri 6,5 Punta su Molinaro e Camoranesi dal primo minuto e vince entrambe le scommesse. La squadra dimostra di volere i 3 punti e che non è arrivata a San Pietroburgo per una gita. Il gioco espresso poi allontana qualsiasi ripercussione dopo la sconfitta in campionato contro l’Inter. Le risposte sul campo di Camoranesi e Iaquinta danno al tecnico bianconero molta serenità per il futuro

© Riproduzione Riservata.