BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Milan, qualificazione in extremis. Leggi le pagelle dei rossoneri (Portsmouth-Milan 2-2)

I rossoneri fanno tutto tra gli ulitmi 5 minuti e il recupero: Ronaldinho e Inzaghi raddrizzano la partita e regalano al Milan i sedicesimi

GAttuso_375_27nov08_phixr.jpg (Foto)

 

PORTSMOUTH-MILAN 2-2
(Primo tempo 0-0)

MARCATORI: Kaboul (P) al 17’, Kanu (P) al 27’, Ronaldinho (M) al 39’, Inzaghi (M) al 47’ s.t.

PORTSMOUTH (4-4-2): James; Johnson, Kaboul, Distin, Belhadj; Little (Mvuemba dal 20’ s.t.), Bouba Diop, Hughes, Traore; Kanu (Davis dal 36’ s.t.), Crouch. (Ashdown, Hreidarsson, Pamarot, Wilson). All: Adams.

MILAN (4-3-1-2): Dida; Zambrotta, Senderos, Favalli, Antonini; Gattuso (Seedorf dal 20’ s.t.), Emerson, Flamini; Kakà (Ronaldinho dal 28’ s.t.); Shevchenko (Pato dal 28’ s.t.), Inzaghi. (Kalac, Kaladze, Bonera, Pirlo). All: Ancelotti.

ARBITRO: Gumienny (Belgio)

NOTE - Spettatori 20.403. Ammoniti: Antonini e Hughes per gioco scorretto. Angoli: 4-7. Recuperi: 1’ primo tempo; 3’ secondo tempo.

 

Dida 5,5: Incolpevole sul gol di Kaboul, poteva forse arrivare sul cross di Johnson per il secondo gol di Kanu. Ancora troppo insicuro, soprattutto nelle uscite.

Zambrotta 6: Partita più difensiva che offensiva. Dalla sua parte c'è il 19enne francese Traorè che lo mette spesso e volentieri in difficoltà. In non una delle sue migliori prestazioni ha comunque il merito di fornire ad Inzaghi l'assist del gol.

Senderos 5,5: Non è ancora al 100% e si vede. Viene sovrastato da Kaboul nell'azione del primo gol. Soffre soprattutto la velocità degli inglesi dimostrando di essere ancora un po' indietro nella condizione. I 90 minuti giocati sono comunque un qualcosa di positivo.

Favalli 6: Fa quello che può cercando di coprire i buchi di Senderos. Si conferma affidabile in un ruolo che non è mai stato il suo, dimostrando per l'ennesima volta di poter giocare anche da centrale.

Antonini 7: Inzaghi a parte, il migliore in campo. Autoritario, pimpante, una vera spina nel fianco per gli inglesi in tutto il corso della partita. Se continua su questi livelli una maglia da titolare non gliela toglierà nessuno.

Flamini 5,5: Non riesce a trovare la giusta posizione in campo. Lotta su ogni pallone ma sbaglia qualche passaggio di troppo. Da lui ci si aspetta di più.

Emerson 6,5: Pian piano sta riacquistando la giusta condizione. Altra incoraggiante prova del Puma, sempre ordinato nel distribuire palloni a centrocampo. Lui ha voglia di essere importante per il Milan, il Milan ha dimostrato di volerlo aspettare.

Gattuso 6,5: Campo inglese, pioggia, vento, pubblico in delirio. Queste sono le sue partite e si vede. Si esalta contrastando l'aggressività del centrocampo del "Bombey", ribattendo colpo su colpo. Ancelotti gli risparmia le fasi finali del match in vista di Palermo.

dal 65' Seedorf 6,5: Entra subito nel vivo del gioco offrendo un grande pallone ad Inzaghi. Mette ordine a centrocampo aiutando anche in fase difensiva.

Kakà 6: Non una delle sue migliori prestazioni. Si dà un gran da fare e palla al piede mette sempre paura agli inglesi ma questa sera non riesce a fare troppo male.

dal 74' Ronaldinho 7: Si conquista una punizione dal limite dopo pochi minuti dall'ingresso in campo. La realizza con una splendida parabola che James può solo ammirare insaccarsi all'incrocio dei pali. Un tocco da fenomeno.

Shevchenko 5,5: Ancora non ci siamo. Ci teneva a far bene davanti al pubblico inglese che non ha mai visto cosa è veramente in grado di fare. Rincorre ogni pallone, prova un paio di conclusioni ma il piede non è ancora caldo.

dal 74' Pato: Non ha molto tempo per mettersi in mostra. Dà comunque vivacità all'attacco rossonero nelle importantissime fasi finali di partita.

Inzaghi 7,5: Il migliore in campo. Palo nel primo tempo in girata. Traversa con un pallonetto. Altro palo in tuffo di testa. Poi, mai più meritato, il gol del 2-2. Alla fine ci pensa sempre lui. Chapeau.

All.Ancelotti 6,5: Giusto dare spazio a quei giocatori meno impiegati fino ad ora. Ha poi comunque il meirto di azzeccare tutti i cambi. La pratica qualificazione si può dire archiviata, ora il suo Milan si può concentrare sul campionato.

 

fonte: yahoo.it
© Riproduzione Riservata.