BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

JUVENTUS/ Tiago è rinato ma ora vuole partire. Ranieri frena: è un grande

Il centrocampista portoghese nelle ultime due partite ha dimostrato cosa può dare, mastrizza l'occhio al Benfica e al suo paese di origine

tiago_R375x255_25ago08.jpg (Foto)

Vittoria netta contro la Roma e ambiente carico a mille per la sfida di Champions contro il Real. Le preoccupazioni e i cattivi pensieri sono alle spalle. Il sorriso di sabato sera dell’undici titolare e di Ranieri la dicono lunga sullo stato attuale dei bianconeri. In più alcuni giocatori stanno recuperando: nelle ultime 24 ore sono tornati disponibili Crisitiano Zanetti  che sarà in panchina in Champions e Tiago. Le ultime 2 partite del portoghese lo hanno fatto tornare protagonista dell’undici titolare. Mister Ranieri lo esalta: «Ho sempre detto che era un grande giocatore e che non era riuscito a rendere per motivi inspiegabili. Forse per il peso di sapere che era il più pagato, forse per motivi erano tattici, ma avete visto come ha retto con il Bologna e con la Roma?». Il lusitano accetta i complimenti ma dai microfoni della tv Antena 1 dice: «Non gioco, anzi gioco poco, per questo motivo posso pensare di tornare a casa. Il Portogallo è il mio paese ed è chiaro che se avessi una buona offerta tornerei». Si dice del cortaggiamento del Benfica. «Il club deve dimostrare di volermi. Ma aspetto anche altre chiamate di squadre portoghesi». Tiago comunque sembra rinato, costato 13 milioni di euro, ha totalizzato 24 presenze segnando zero gol, fino a pochi giorni fa sembrava in pole position nella lista dei partenti a gennaio. E anche lui si aspettava di lasciare l’Italia a breve, tanto da rimandare la moglie Barbara con Beatriz e Francisco a casa. Viveva in albergo con le valigie sempre pronte. Ma il destino che ha fatto brillare i bianconeri e ha allontanato i malumori e le spaccature, ha voluto toccare anche il centrocampista lusitano, che da partente si è trovato ad essere un ingranaggio importante del centrocampo bianconero. Le valigie pronte da settimane non sono più in albergo ma stanno per arrivare nella nuova abitazione del ritrovato Tiago. E se continua così fra poco Tiago riabbraccerà sì la sua famiglia, ma a Torino.

 

© Riproduzione Riservata.