BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

INTER/ Mourinho: una gara facile pareggiata per errori individuali

L'allenatore portoghese non si da pace dopo il pareggio esterno contro l'Anorthosis e per gli errori individuali, fra tutti quelli del difensore nerazzurro Burdisso.

mourinho_arrabbiato_R375x255_05nov08.jpg(Foto)

Mentre Karagunin fa il circo a Brema, a Nicosia l'Inter viene fermata sul 3-3 da una debuttante. L'Anorthosis, che già aveva messo in difficoltà i neroazzurri a Milano, va in svantaggio per due volte e per due volte recupera, prima di infilare la stoccata della possibile vittoria. Ma come a Reggio gli uomini di Mourinho raddrizzano una serata che rischiava di complicare le cose, agguantando in questo caso il pareggio.

L'allenatore portoghese, che alla vigilia aveva allertato i suoi giocatori, sottolineando come la partita non dovesse essere sottovalutata, non si da pace: «Non si può sbagliare una gara così facile, il campo era fantastico, l'erba eccezionale, c'era tutto per fare bene e invece... Abbiamo segnato sette reti ed è finita 3-3. Perchè sette? Tre le abbiamo fatte, una non ce l'hanno data e i tre gol loro sono tre errori individuali incredibili da parte nostra. Non è ancora Natale, e certi regali non sono ammessi. Si parla di sistemi troppo offensivi, ma qui non c'è tattica che tenga. Abbiamo scherzato con il fuoco, eravamo un po'troppo sicuri della nostra superiorità e inevitabilmente ci siamo rilassati dopo ogni vantaggio. Per fortuna il 3-2 è arrivato con oltre mezzora davanti, altrimenti poteva finire male».

© Riproduzione Riservata.