BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SERIE A/ Brandi: Inter in evoluzione, Juve in forma Champions, il Milan? Deve molto a Ronaldinho

Abbiamo chiesto ad ALBERTO BRANDI, conduttore Mediaset, di fare il punto sulla situazione delle big del Campionato al termine della settimana di calcio europeo e in vista dell'undicesima giornata di Serie A

alberto_brandi_R375X255_27ago08.jpg(Foto)

L’Inter è in continua evoluzione, la Roma è la vera sorpresa, mentre la Juve ha confermato il buon momento di forma. I bianconeri hanno una grande voglia di rivincita e in campo internazionale non sfigureranno. E il Milan? Si affida ai colpi di genio di Ronaldinho. Alberto Brandi, il noto conduttore di “Controcampo diritto di replica”, spiega ai lettori de ilsussidiario.net lo stato di salute delle squadre di vertice dopo gli impegni europei infrasettimanali.

Partiamo dagli uomini di Mourinho, forse l’unica nota negativa della settimana europea...

L’Inter è in evoluzione continua. Mourinho ha provato il 4-4-2, ma alla fine il modulo più collaudato sembra essere ancora il 4-3-3, anche perché è stato il più utilizzato in questa prima parte della stagione. Domenica gioca contro l’Udinese, una delle compagini più in forma del campionato.

A Mosca gli uomini di Marino hanno ben figurato...

I friulani sono la squadra del momento, Marino utilizza un tridente vero e proprio e verrà a San siro per fare la partita. Di contro Marino, come Mourinho, in Coppa ha fatto un turnover solo parziale e Mosca non è dietro l’angolo.

La Roma si è rilanciata contro il Chelsea: è finito il periodo buio?

Gli impegni europei sono serviti a rilanciare le quotazioni della Roma. Il cambio del modulo adottato da Spalletti ha dato i suoi frutti: valorizza Vucinic e ovvia all’assenza di Mancini e Giuly, che potevano giocare come terzo attaccante a sinistra. Finalmente, potremmo dire, Spalletti è passato al 4-3-1-2.

La Juve ha schiantato il Real

I bianconeri hanno confermato anche a Madrid il buon momento di forma che probabilmente proseguirà anche a Verona con il Chievo.

La squadra di Ranieri può ripetere l’esperienza del Liverpool di questi anni?

La Juve è una squadra che dà il meglio di sé nei grandi appuntamenti. Ha una grande voglia di rivincita e per l’appunto sta dando tutto in Europa. In questo palcoscenico giocatori come Del Piero e Nedved trovano il loro habitat naturale. Penso che alla fine i bianconeri per via delle motivazioni si difenderanno meglio in Champions piuttosto che in campionato. Non dimentichiamo che gli uomini di Ranieri devono giocare al 100% per essere competitivi.

Ronaldinho ha soccorso il Milan...

Ronaldinho è risultato decisivo. Sta aiutando il Milan a vincere quelle gare che fino all’anno scorso pareggiava. I colpi del brasiliano possono servire per risolvere le gare inchiodate sullo 0 a 0.

E la Fiorentina?

Ha compromesso in parte le sue ambizioni... Ha peccato un po’ di esperienza, ma forse si può dire che è condizionata dal doppio impegno in campionato e in Europa.

Luciano Zanardini

© Riproduzione Riservata.