BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GENOA/ Ansia Gasperini. Squadra decimata, anche Milito in forse

Il tecnico rossoblu tra infortuni, squalifiche e condizioni di forma non ottimali deve inventarsi l'undici titolare contro il Chievo

gasperiniR375_24set08.jpg (Foto)

Ferrari out per 40 giorni, squalificati Milanetto e Sculli, Milito più no che sì. Palladino sotto l’occhio attento dello staff medico e Juric, Mesto, Paro, Roman e Gasbarroni hanno fatto lavoro differenziato mentre Thiago Motta oggi è rimasto al campo Signorini, allagato dalle forti piogge, mentre i compagni si allenavano sul sintetico di Multedo. Gasperini è preoccupato soprattutto perché il Chievo visto a Milano non è una squadra allo sbando anzi.

 

Potrà puntare sul recuperato Biava, a sinistra si affiderà alle spinte dell’inesauribile Criscito, con in difesa il greco Papastatopulos. Ma è a centrocampo che nascono i dubbi e le ansie. Se anche Thiago Motta darà forfait, sarà emergenza sulla fascia mediana. Vanden borre sarà titolare con Rossi e Modesto, ma manca ancora una pedina. In attacco non è certo migliore la situazione. Sculli squalificato, Palladino deve avere l’ok dello staff rossoblu. Olivera è rientrato nel gruppo e suo sarà uno dei posti da titolare in attacco. Ma chi farà coppia in attacco con lui se il dolore al retto addominale di Milito non cesserà? E chi si prenderà la responsabilità di far giocare il forte argentino non in perfetta forma? Su Genova intanto piove copiosamente.

© Riproduzione Riservata.