BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ARBITRI/ Moggi duro con Moratti: «Era l'Inter a parlare con gli arbitri»

Pubblicazione:martedì 23 dicembre 2008

Moggi_R375_16ott08.jpg (Foto)

È’ un Luciano Moggi piuttosto contrariato quello che emerge dalle colonne del quotidiano milanese Libero. Sotto la lente d’ingrandimento dell’ex dirigente bianconero i recenti errori arbitrali a favore di Inter e Juve, classificati come sviste fatte in buona fede, a differenza di quanto accadeva ai tempi della sua Juve, quando ogni errore dava adito a critiche e sospetti. Come quando un errore contro il Chievo, simile a quello avvenuto durante Siena-Inter, portò a parlare di «Scandalo a Verona»: «Coloro che hanno sbagliato a Siena a favore dell’Inter sono gli stessi che sbagliavano in passato (Griselli e Calcagno), e se in passato sbagliavano a favore della Juve erano in malafede, mentre ora che sbagliano a favore dell’Inter lo fanno in buona fede?». E poi ancora: «Errori e aiutini vari ci sono sempre stati, e l’unica cosa che varia è l’interpretazione che ad essi viene data». L’editoriale, riga dopo riga, si trasforma in un attacco diretto a Moratti e al suo entourage che culmina con una secca frecciata: «l’unica società che in quei tempi aveva contatti diretti con un arbitro in attività era l’Inter».



© Riproduzione Riservata.
 
COMMENTI
23/12/2008 - Riflessioni (Ardito Leone)

Moggi ha perfettamente ragione Che Moratti ed il suo clan compreso Tronchetti Provera sono per niente limpidi,sia nel calcio che negli affari è arcinoto,ci sarebbe semmai dal sorprendersi del contrario.Solo in uno stato come quello Italiano dove la delinquensa è la disonestà è normale,queste persone sono importanti. L'anormalità sono solo le persone che escono di casa il mattino per lavorare onestamente. Fino a quando tutto ciò deve continuare?