BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ROMA/ La lettera di Totti: «Non salterò l'Arsenal»

Pubblicazione:

tottiR375_07ott08.jpg

Ieri ho effettuato un nuovo controllo, che ha conferma­to la lesione muscolare. Il nuovo stop mi costringerà a fermarmi nelle prime partite del 2009, ma ho già studia­to un programma di lavoro con il mio fisioterapista Silio Musa per rientrare il prima possibile. Sono fiducioso, i medici mi hanno spiegato che non si tratta di una lesio­ne grave. Penso che non salterò molte partite. Mi brucia fermarmi, proprio ora che stavo recuperando la forma migliore. Mi dà fastidio che si speculi an­cora una volta sul mio infortunio. Sono stanco che ogni mio problema fisico ven­ga gestito con teatralità. Quando tornerò dalla vacanze mi sottoporrò a una nuova risonanza magnetica e si valuterà a che punto è la cicatrizzazione e si stabiliran­no con esattezza i tempi di recupero, ma sono ottimista. Si chiude un anno difficile, che mi met­to volentieri alle spalle. Il mio infortunio al ginocchio, la scomparsa del presiden­te, il difficile avvio di stagione, questo nuovo stop, proprio a conclusione del 2008 che non è stato particolarmente fe­lice. Anche perchè, se ripenso a come ab­biamo perso lo scorso campionato... Ma guardiamo avanti. Quello di Catania è stato un incidente di percorso, non siamo scesi in campo con l’atteggiamento giusto, ma in quello stadio ho visto cose che non mi sono pia­ciute. Non è la prima volta che ci sono problemi al termine delle partite, soprat­tutto a Catania. Bisogna prendere prov­vedimenti. Comunque non cerchiamo ali­bi e pensiamo alla ripresa del campiona­to, quando dovremo ripartire con lo stes­so spirito degli ultimi due mesi. Questa frenata complica un po’ il nostro piano di recupero per la zona Champions, ma re­sto convinto che possiamo farcela.

 

Francesco Totti

 

fonte: Corriere dello Sport



© Riproduzione Riservata.