BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Grifone, Genova è tua! Leggi le pagelle dei rossoblu (Sampdoria – Genoa 0-1)

L'argentino Milito regala la vittoria al Grifone con un colpo di testa nella ripresa. Alla Sampdoria non bastano le magie di Cassano e può recriminare su un gol annullato nel finale. Partita dura e ricca di falli con 11 ammoniti

milito_R375x255_07dic08.jpg (Foto)

SAMPDORIA-GENOA 0-1 (pt 0-0)

MARCATORE: 5' st Milito

SAMPDORIA (3-5-2): Castellazzi; Campagnaro (35' st Fornaroli), Gastaldello, Accardi; Padalino (39' st Stankevicius), Del Vecchio, Sammarco, Franceschini, Pieri; Bellucci, Cassano. (83 Mirante, 3 Ziegler, 6 Lucchini, 14 Bottinelli, 88 Dessena). All. Mazzarri.

GENOA (4-3-1-2): Rubinho; Bocchetti, Biava, Ferrari, Criscito; Rossi (40' Sokratis), Milanetto, Juric; Thiago Motta; Sculli (20' st Vanden Borre), Milito (30' st Palladino). (73 Scarpi, 11 Olivera, 15 Sokratis, 17 Jankovic, 23 Modesto). All. Gasperini.

ARBITRO: Stefano Farina di Novi Ligure

NOTE: angoli: 5-1. Ammoniti: Biava, Franceschini, Sculli, Thiago Motta, Milanetto, Del Vecchio, Campagnaro, Stankevicius per gioco scorretto. Padalino, Rubinho per comportamento non regolamentare, Cassano per proteste. Recuperi: 1' e 5'. Al 7' st annullato gol di Campagnaro per fuorigioco; 37' st annnullato gol di Fornaroli per fuorigioco. Spettatori: 35 mila circa, di cui 14.357 paganti per un incasso lordo di 411.370 euro.

Diego Milito consegna al Grifone il derby della Lanterna con un gol di testa nella ripresa sotto la Curva Nord dove si trovano i tifosi del Grifone.

Leggi le pagelle dei rossoblu

Rubinho 6: Per gran parte della partita la sua presenza non è più utile di quella della bandierina del calcio d’angolo, ma quando c’è bisogno lui c’è

Bocchetti 6,5: Gara attenta in difesa, propositiva in fase di rilancio, nessuna sbavatura

Criscito 6,5: Nel primo tempo apatico del Genoa è tra i pochi a segnalarsi per una certa verve, nel secondo prova a spingere, ci crede fino alla fine

Ferrari 6: Fa il suo compito con attenzione: elementare nel primo tempo, più ostico nel secondo quando gli attacchi blucerchiati si intensificano

Biava 6: Qualche distrazione nei primi 45’, diventa più sicuro col passare del tempo

Rossi 6,5: Mette ordine in fase di copertura, è giocatore di classe ma non lesina in quanto a concretezza quando c’è bisogno di lottare

Juric 6: Primo tempo col silenziatore, prova a diventare esplosivo nella seconda frazione riuscendoci solo a metà

Milanetto 6: Dovrebbe dare ritmo alla squadra, ma quando la palla arriva dalle sue parti il tempo sembra improvvisamente rallentare; ma è dai suoi piedi che parte la palla della rete di Milito

Thiago Motta 6: Non è partita per giocatori eleganti, ma quando c’è da fare legna riesce a togliersi lo smoking e ad arginare le offensive avversarie

Sculli 6: In una serata dove anche Milito per lunghi tratti sembra un giocatore normale a lui non si può chiedere di più

Milito 7: Aveva ragione Nappi: più determinante lui di Cassano. In una gara molto fisica dove c’è poco spazio per il talento, nella prima frazione fa finta di non essere uno dei più forti attaccanti del mondo. Poi un suo guizzo apre e chiude la partita

Palladino, Vanden Borre, Papasthatoupolous S.V.

Gasperini 7: Cambia modulo, non cambia risultato. Anche se il Genoa più difensivo della sua storia in rossoblu passa i dieci minuti finali assediato nella propria area

© Riproduzione Riservata.