BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

La sfida Juve-Roma può consegnare lo scudetto virtuale all’Inter

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

juve-roma_FN1.jpg

Via gli asterischi dalla classifica, si incomincia ad entrare nel vivo del campionato: tutte le squadre, dopo il recupero infrasettimanale fra Milan e Livorno, hanno giocato le stesse partite. La ventitreesima giornata decolla sabato con tre anticipi di lusso. Alle 16 l’Inter riceve il Livorno, alle 18 il Milan va a Parma e in serata, alle 20.30, la Juve ospita la Roma. Il big match di domenica è senza dubbio il derby della Lanterna Genoa-Sampdoria. Da seguire anche Napoli-Empoli con Reja propenso a cambiare modulo (dal 3-5-2 al 4-3-3) per accontentare il funambolico presidente De Laurentiis.
Tornando a sabato l’Inter di Mancini, aspettando il Liverpool, prova la fuga. Molto probabilmente il tecnico di Jesi non schiererà Ibrahimovic per risparmiarlo in vista della Champions; al suo posto Suazo. I campioni d’Italia, pur vincendo, non stanno attraversando un buon momento di forma. Giusto sottolineare che torna titolare Maicon. Assente per squalifica Vieira: ballottaggio fra Pelè e Maniche. Il Livorno visto all’opera contro il Milan non è una squadra da sottovalutare. La cura Camolese sta funzionando, forse potrebbe pagare un po’ lo scotto del match di mercoledì. Da verificare il recupero di Tavano. Capitan Balleri, dopo lo stop per squalifica, calpesterà la corsia di destra. All’andata finì 2 a 2.
Il Milan va a Parma contro una formazione alla disperata ricerca di punti: Di Carlo potrebbe rischiare la panchina in caso di sconfitta. I ducali non possono contare su Lucarelli, fin qui deludente, e sullo squalificato Corradi. In avanti spazio alla velocità di Reginaldo e a Budan. La verve dei padroni di casa, bravi contro le grandi, può mettere in seria difficoltà la staticità del Milan attuale. Carlo Ancelotti ripresenta Kakà e il duo Gilardino-Inzaghi. Indisponibili Pato e Seedorf. In difesa rientrano Nesta e Jankulovski.
 L’anticipo serale offre una Juve praticamente al completo (recuperati Trezeguet e Camoranesi). I tifosi bianconeri si aspettano Sissoko al posto di Nocerino, ma dovranno attendere il secondo tempo. All’andata (spettacolare 2 a 2) la Vecchia Signora sorprese tutti con il modulo a tre punte. Iaquinta scalpita per una maglia da titolare, ma partono Del Piero e il capocannoniere (15 reti) Trezeguet. Gli uomini di Spalletti devono stare attenti a non compromettere la seconda posizione: per il momento sono quattro i punti di vantaggio. I giallorossi sono in formazione tipo. Il reparto difensivo sarà guidato dal recuperato Juan.

Probabile formazione
Juventus-Roma
Juventus (4-4-2): Buffon, Zebina, Legrottaglie, Chiellini, Molinaro, Camoranesi, Nocerino, Zanetti, Nedved, Trezeguet, Del Piero. All. Ranieri.
Roma
(4-2-3-1): Doni, Panucci, Mexes, Juan, Tonetto, De Rossi, Pizarro, Taddei, Perrotta, Mancini, Totti. All. Spalletti.

Il turno di campionato

Sabato 16 febbraio
Inter-Livorno (ore 16)
Parma-Milan (ore 18)
Juventus-Roma (ore 20.30)

Domenica 17 febbraio, ore 15
Reggina-Udinese
Lazio-Atalanta
Palermo-Cagliari
Fiorentina-Catania
Napoli-Empoli
Siena-Torino
Genoa-Sampdoria



© Riproduzione Riservata.