BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Il Milan nella tana dell’Arsenal

Arsene Wenger non si fida dell’esperienza del Milan in campo internazionale. Ancelotti, dal suo canto, è sicuro di una buona prestazione dei suoi. In porta dovrebbe essere confermata la presenza di Kalac

Kalac_FN1.jpg (Foto)

“In queste partite si tirano fuori energie impensabili”. Carlo Ancelotti è sicuro della forza del suo Milan che in Europa difficilmente tradisce. Sono ripartite le notti magiche della Champions League e i rossoneri scendono in campo questa sera alle 20.45 all'Emirates Stadium di Londra contro l'Arsenal per la gara di andata degli ottavi di finale.
Alla vigilia della sfida, il tecnico del Milan, Carlo Ancelotti, si aspetta una partita “equilibrata” nonostante la poca brillantezza dei rossoneri: “Mi aspetto una partita molto equilibrata e molto difficile per entrambe le squadre. Il Milan in questo momento non è ancora al top della condizione - ha spiegato prima della partenza per Londra - ma è normale che sia così a causa delle tante partite che ha affrontato in questo periodo, ma è proprio in questo tipo di partite che si tirano fuori energie impensabili. Questa squadra lo ha sempre fatto, dobbiamo stare sereni ed essere convinti che possiamo fare bene”.
Kalac, salvo sorprese dell’ultima ora, sarà in campo: all’occorrenza pronto Valerio Fiori. “Siamo riusciti a recuperare tutti i giocatori infortunati e il problema dei portieri - ha continuato Ancelotti - è relativo perchè una partita non è mai condizionata da un portiere per quel che riguarda il gioco, se una squadra gioca bene del portiere non ce ne è bisogno”.
Pato sta bene, la caviglia ha recuperato ma non ha molti allenamenti nelle gambe.
L'unico precedente nelle coppe internazionali tra Arsenal e Milan risale alla Finale di SuperCoppa Europea del 1994. La gara di andata dell' 1 febbraio 1995, Arsenal-Milan, è terminata 0-0; il ritorno, giocatosi l'8 febbraio 1995, Milan-Arsenal 2-0 con le reti di Boban e Massaro.
Il tecnico del Gunners, Arsene Wenger, teme i detentori del titolo e la loro esperienza: “Il Milan è favorito, anche se di poco - ha detto Wenger dal sito internet dell'Arsenal - hanno esperienza e hanno vinto lo scorso anno. Noi siamo una squadra emergente, questa partita per noi è una grande sfida contro i detentori del trofeo. È molto difficile prevedere quello che succederà, l'unica cosa che sappiamo è che se contro il Milan non giochi al massimo, vai fuori". Nella fase a gironi, l'Arsenal ha incontrato Siviglia, Slavia e Steaua nel gruppo H, terminando il girone al secondo posto con 6 punti di cui 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta.
Le altre partite in programma sono Celtic Glasgow-Barcellona, Fenerbahce-Siviglia e l’interessante sfida fra Lione e Barcellona.

Probabili formazioni

Arsenal
(4-4-2): Lehmann; Sagna, Senderos, Gallas, Clichy; Ebouè, Flamini, Fabregas, Hleb; Adebayor, Eduardo. All.: Wenger.
Milan (4-3-2-1): Kalac; Bonera, Nesta, Kaladze, Maldini; Gattuso, Pirlo, Ambrosini; Kakà, Seedorf; Gilardino. All.: Ancelotti.
Arbitro: Bo Larsen.
© Riproduzione Riservata.