BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Derby della Mole: il match che nessuno avrebbe voluto arbitrare

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

torino-juve_FN1.jpg
I derby sono sempre partite aperte a qualsiasi tipo di risultato perché spesso i valori in campo non vengono rispettati. Oltre all’esito finale, questa sera (inizio alle 20.30) gli occhi delle telecamere scruteranno in modo particolare l’operato dell’arbitro. Il derby della Mole in programma questa sera all’Olimpico sarà diretto Nicola Rizzoli. Non sarà facile dirigere dopo le polemiche di questo fine settimana. La Juve è arrabbiata, il Torino è preoccupato di eventuali favoritismi ai bianconeri. La Vecchia Signora troverà per la seconda volta in stagione l’arbitro bolognese dopo l’1-1 di Firenze di inizio ottobre. Giusto sottolineare che in quell’occasione l’arbitraggio fu molto contestato dai toscani. È stato l’ultimo di quattro precedenti, tutti lontano da Torino. Bilancio di due vittorie e altrettanti pareggi. Sette i precedenti invece con il Torino, di cui due nel campionato in corso, contro Genoa e Lazio, entrambe finite in parità. Non convocato Trezeguet ancora alle prese con i postumi dell’influenza, la Juve dovrà fare a meno anche del suo pilastro Cristiano Zanetti, bloccato dal giudice sportivo per due giornate. La coppia centrale sarà affidata a Sissoko e al rientrante Nocerino, sugli esterni Nedved e Camoranesi. In difesa dovrebbe essere inserito Salihamidzic per garantire una maggiore spinta. Fra i pali recupera Buffon, in attacco spazio alla coppia Del Piero-Iaquinta. Il Torino si affida a Diana e a Paolo Zanetti sulle fasce, in mezzo al campo Barone (favorito su Corini) farà coppia con Grella. In attacco è confermata la coppia Rosina-Stellone. Questa sera va in scena il derby numero 159 in serie A: 63 vittorie bianconere, 50 granata, 45 pareggi; 254 gol della Juve, 221 del Toro. Si tratta a livello statistico del quarto derby che si gioca il 26 febbraio, dopo quelli del 1911 (Torino-Juventus 2-1), 1967 (Juventus-Torino 0-0) e 1984 (Juventus-Torino 2-1). L’ultima vittoria del Torino risale al 9 aprile del 1994 grazie a una doppietta di Rizzitelli. La Juve s’impose il 5 aprile del 2003 per mezzo di un’autorete di Comotto e di un gol di Tacchinardi. Rocambolesco, invece, il pareggio per 3 a 3 nella stagione 2001-2002: il Torino con Lucarelli, Ferrante e Maspero recuperò un passivo di tre reti. Nel finale Salas sbagliò il rigore del successo.

Le probabili formazioni
JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Salihamidzic, Legrottaglie, Chiellini, Molinaro, Camoranesi, Sissoko, Nocerino, Nedved, Del Piero, Iaquinta. All: Ranieri.
TORINO (4-4-2): Sereni; Comotto, Di Loreto, Natali, Pisano, Diana, Grella, Barone, Paolo Zanetti, Rosina, Stellone. All. Novellino.


© Riproduzione Riservata.