BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Coppa Italia: la Lazio contro l'Inter per giocarsi l'Europa

A San Siro l’andata della semifinale di Coppa Italia. I nerazzurri rimaneggiati soprattutto nel reparto offensivo dovranno fare attenzione alla Lazio che nella Coppa nazionale investe le sue ambizioni d’Europa

Lazio_FN1.jpg(Foto)

Scattano le semifinali di Coppa Italia, manifestazione che nel nostro paese,a differenza di quanto avviene in altre nazioni europee come Inghilterra e Spagna, risulta ampiamente sottovalutata nonostante rappresenti un'occasione per conquistare un trofeo nonchè una possibilità concreta per accedere alla Uefa. Roberto Mancini, in carriera, l'ha già alzata 10 volte, 6 da giocatore e 4 da allenatore (2 con l'Inter). Per questo Delio Rossi, dopo il turno di riposo concesso ai suoi big contro il Siena, torna a schierare la Lazio migliore nella semifinale d'andata, in programma questa sera a San Siro.
Si può dire di tutto su Mancini, ma certo non si può dire che non ami la vis polemica. Il tecnico di Jesi alla vigilia del match di Coppa Italia è entrato a gamba tesa sulla vicenda Totti e la mancata espulsione da parte di Rizzoli del capitano giallorosso: «Andava espulso e basta - ha detto l’allenatore interista -. Posso capire il primo “vaffa”, ma gli altri due… So già che qualcuno stasera mi risponderà, ma voglio ricordare che Cassano avrebbe preso cinque giornate. La realtà è questa. Se l’arbitro è stato sospeso vuol dire che ha fatto qualcosa che non andava». Si può considerare un modo come un altro per accendere la disputa fra Milano e Roma. È sempre spiacevole, però, quando un addetto ai lavori si mette a commentare episodi capitati a un’altra compagine, tanto più se il commento in questione proviene da chi, dal punto di vista disciplinare, da giocatore non aveva certo un curriculum immacolato.

Nel frattempo l’Inter si presenta rimaneggiata (oltre a Ibrahimovic, fuori anche Cruz e Balotelli, squalificati). La Lazio punta molto sulla Coppa Italia anche perché in caso di passaggio del turno potrebbe garantire quell’accesso all'Europa che, almeno per quest'anno, gli è precluso per le altre vie, sempre che la Roma superi il Catania. In tal caso si avrebbe un derby a pieno titolo visto che la finale sarà dissputata a Roma. Delio Rossi contro il Siena ha fatto riposare i migliori per essere pronto in questa sfida. Rientra “nonno” Ballotta, una sicurezza rispetto al giovane Muslera. «Abbiamo l'opportunità - ha detto in conferenza stampa Delio Rossi - di rimettere in piedi una stagione», la premessa dell'allenatore laziale. Che non vede l'ora di andare in campo e giocarsi a viso aperto questa gara: «Con il tridente formato da Bianchi, Rocchi e Pandev e con un approccio del tutto offensivo».

Probabile formazione (inizio ore 20.45)

INTER (4-4-2): Toldo; Rivas, Burdisso, Materazzi, Maxwell, Figo, Maniche, Cambiasso, Cesar, Suazo, Crespo. All. Mancini.
LAZIO (4-3-3): Ballotta; De Silvestri, Cribari, Siviglia, Behrami, Dabo, Ledesma, Manfredini, Pandev, Rocchi, Bianchi. All. Rossi.
Arbitro: Rocchi.

© Riproduzione Riservata.