BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Soros- Sensi: oggi giornata di trattativa e possibili sviluppi

Pubblicazione:

Ore decisive per il futuro della Roma e pomeriggio intenso per l’amministratore delegato Rosella Sensi. Secondo La Repubblica George Soros ha comunicato ufficialmente a Steven Horowitz, l'uomo incaricato della trattativa, di aver perso la pazienza e di volersi definitivamente ritirare dall'affare. La situazione quindi è destinata a degenerare rapidamente a meno che questa mattina o al massimo domani l'avvocato della famiglia Sensi, Gian Roberto De Giovanni, non chiami New York comunicando che la società ha intenzione di vendere, a una cifra prossima a quella offerta da Soros. Se ciò non dovesse avvenire gli americani potrebbero decidere di uscire di scena in maniera clamorosa, cioè divulgando i termini contrattuali dell'ultima offerta inoformale rifiutata da Villa Pacelli (che si agirerebbe attorno ai 270 milioni complessivi, 220-230 per la famiglia più 40 per l'Opa) e anche alcuni dettagli del progetto tecnico. Per il Corriere della Sera l’ultimatum scadrà mercoledì 30 Aprile e uguali sono i numeri dell'offerta.

Il quotidiano dei tifosi della squadra della Capitale Il Romanista descrive invece una situazione più positiva e rivela come oggi siano attesi a Londra alcuni avvocati dello studio Cleary Gottlieb, che si incontreranno con i colleghi dello studio Tonucci. Si parlerà del futuro piano di merchandising e si metteranno a punto ulteriori strategie in attesa di capire se e quando si potrà presentare una offerta formale. Ma si lavora anche negli Stati Uniti, dove l’avvocato Joe Tacopina si sta muovendo per delineare alcuni aspetti del futuro progetto-Roma. Tra questi, ci sono l’apertura di 100 punti vendita in Italia e nel mondo, uno sponsor tecnico importante e molto americano (disposto anche a pagare la penale che andrebbe pagata a Kappa, che attualmente firma il materiale della Roma), la conferma dello staff tecnico, compresi naturalmente Bruno Conti e Luciano Spalletti nei rispettivi ruoli, e almeno due grossi colpi di mercato, uno dei quali in attacco. In tanti credono ancora alla possibilità di far grande la Roma e anche per questo George Soros, uno che non è abituato a sentirsi rispondere di no, non ha ancora mollato.



© Riproduzione Riservata.