BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ C. Ronaldo al Real, Moratti dovrà cercare altrove il colpo del centenario

Il quotidiano spagnolo Marca ha pubblicato i dettagli dell’operazione faraonica che porterà il fantasista della squadra campione d’Europa ai Galacticos. Moratti dovrà cercare altrove l’erede di Luis Figo.

Un gioiello è un oggetto prezioso, con un valore che va al di là del “vil denaro”. Così, non sembra strano che il Real Madrid voglia accaparrarsi Cristiano Ronaldo, giovane fantasista portoghese, genio e sregolatezza (il cui rapporto nonostante i festini a luci rosse e le ubriacature rimane sbilanciato a favore del primo) fresco vincitore del più ambito trofeo del calcio moderno, che separa i grandi giocatori dai Campioni.

Cristiano Ronaldo, come un gioiello vero è più di un giocatore: è un’icona della nuova generazione del calcio europeo, e come tale certamente non ha prezzo: un colpo di fortuna quindi per il Real accaparrarselo a 9,5 milioni di euro all'anno. Ovviamente netti. Il contratto, se confermato, renderà Cristiano Ronaldo il giocatore più pagato in attività in attesa che Moratti confermi la sua intenzione di coprire d’oro Ibrahimovic (calciatore decisivo anche quest’anno per la vittoria dello scudetto) arrivando, pare fino a 12 milioni. A Cristiano Ronaldo andranno il 50% dei diritti di immagine generati in Spagna e il 100% di quelli maturati all'estero. Con questo contratto l'attaccante lusitano diventerà il giocatore più pagato della storia del calcio. Al Manchester United andranno tra gli 80 e i 90 milioni di euro.

Lo spagnolo AS riporta le dichiarazioni rilasciate dal giocatore del Manchester dal ritiro del Portogallo. Ronaldo non si scopre: «Ho già detto chiaramente che darò notizie tra due-tre settimane. Adesso non ha senso continuare a parlarne». Sullo sfogo di Ferguson contro il Real. «Non so nulla. Non guardo la televisione», ha concluso. Per Moratti – che secondo alcune fonti sarebbe stato vicino all’acquisto del giocatore – è uno smacco che dovrà essere riscattato con un colpo a effetto ancora superiore. Ma tutto è legato al chiarimento con Mancini. Se il tecnico jesino farà le valige l’ipotesi di accaparrarsi insieme a Murinho qualche fedelissimo ansioso di accasarsi a Milano con qualche contratto faraonico (Drogba? Essien?) sarà più di un’ipotesi. E in quel caso i “problemi” saranno solo di abbondanza.

© Riproduzione Riservata.