BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Il Milan prende il difensore brasiliano Miranda e attende il ritorno di Shevchenko

Nell'attesa di Zambrotta i rossoneri si rinforzano col giovane brasiliano. Porte aperte per il ritorno dell'Ucraino e per Eto'o

Il mercato del Milan sta entrando nella fase più calda e tutti i reparti sembrano essere interessati da acquisti e cessioni.
Iniziamo dai portieri: Dida complica la vicenda rifiutando la cospicua buonuscita proposta dalla dirigenza e resterà dunque nella rosa milanista anche per la prossima stagione, togliendo spazio e soprattutto soldi a Lloris del Nizza e Abbiati, i due portieri su cui puntavano i rossoneri. Entrambi devono chiarire la loro situazione, avendo altre offerte (Lloris dal Lione e Abbiati dal Palermo), quindi a via Turati sanno di non avere molto tempo a disposizione.
Il reparto difensivo, oltre all'arrivo di Zambrotta che Ernesto Bronzetti sta trattando direttamente da Barcellona , dovrebbe essere rinforzato dal giovane Miranda, difensore brasiliano classe '84 attualmente in forza al San Paolo dopo una breve parentesi europea al Sochaux. Un'altra pista porta invece al terzino del Manchester United Patrice Evra, seguito attentamente dallo staff rossonero che deve rimpiazzare Cafù e Serginho.

A centrocampo vanno innanzitutto chiarite le questioni di Emerson e di Gourcouff, richiesto dal Bordeaux che lo vorrebbe in prestito. E' questo il reparto su cui la società milanese si stà muovendo meno, anche perchè Flamini è già stato acquistato e la trattativa per Mancini pare difficile.
Discorso attaccanti: il Chelsea dice di aver bloccato Sheva, ma il giocatore sembra essere riuscito a rompere il silenzio con Abramovich e in settimana dovrebbe esserci l'incontro fra i due. L'ucraino farà presente al presidente di voler andare via, ma il Milan, che lo accetterebbe a braccia aperte, ha chiarito di voler considerare unicamente il prestito gratuito.
In un contatto telefonico tra l'ex milanista e Galliani, l'attaccante ha ribadito la sua volontà di fare ritorno a Milano, anche riducendosi lo stipendio, e ha dato sicurezze sulla sua integrità fisica: come già ci aveva indicato Nando Sanvito in una sua intervista, il giocatore probabilmente ha preferito mostrare una forma fisica sottotono per fare abbassare le sue quotazioni in vista della cessione.
Altro nodo da sciogliere è quello relativo a Boriello, che ha dichiarato di voler tornare al Milan per giocare e di non gradire la panchina. Infine Ariedo Braida ha fatto lievitare le chance dell'arrivo di Eto'o, sostenendo che piace molto alla società e che servirebbe più di Ronaldinho. Nonostante il brasiliano non sia ancora uscito dal mirino di Galliani, il camerunense presenta caratteristiche che soddisferebbero maggiormente le esigenze del club, in cerca di una prima punta piuttosto che di un trequartista. Nonostante il divario tra la richiesta dei catalani e l'offerta del Milan, Braida ha precisato che la possbilità dell'arrivo di Eto'o è molto concreta. Anche perchè dopo le cessioni di Gilardino (15 milioni), Grimi (4) e il riscatto di Oliveira da parte del Real Saragozza (10), le casse di via Turati sembrano essere gonfie.

© Riproduzione Riservata.