BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIO/ La Roma in cerca di un acquirente, ma Soros è ancora in corsa

Pubblicazione:

Fumata nera. Anzi grigia. George Soros avrebbe abbandonato definitivamente la trattativa per l'acquisto della Roma. Addirittura sarebbe dal 18 aprile scorso, data della rottura delle trattative tra Inner Circle Sports e l'avvocato De Giovanni a causa di una non meglio identificata "offerta araba", che il miliardario ungherese avrebbe deciso di non investire nella società attualmente di proprietà della famiglia Sensi. Il clima di entusiasmo degli ultimi giorni, dove si pensava già alla nuova Roma dei super campioni, si è bruscamente smorzato.

Ma forse non tutto è perduto dal momento che la Inner Circle Sport, secondo quanto apprende l'Asca in ambienti finanziari vicini alla trattativa, starebbe cercando nuovi acquirenti per il club giallorosso. La famiglia Sensi, infatti, si troverebbe comunque sul punto di prendere delle decisioni definitive per far fronte al forte indebitamento di Italpetroli con le banche. E' quanto sostiene anche Carlo Zampa, giornalista e voce autorevole del tifo giallorosso, che nell'intervista rilasciataci osserva: «Gli uomini della Inner Circle Sport stanno ancora lavorando. Se le trattative sono finite, come si dice o si legge, cosa stanno a fare?». Ed è anche l'ipotesi ventilata dal sito laromasiamonoi.it, corroborata infine dalle dichiarazioni che lo stesso Joseph Tacopina ha da poco rilasciato al sussidiario.net. Il sito romano sottolinea infatti come un manager della Soros Fund Management abbia negato che la situazione di stallo sia stata generata dalle voci di una cordata araba, facendo presente, al contrario, di come il magnate ungherese non abbia gradito le continue oscillazioni verso l’alto del titolo A.S. Roma. Secondo l'assistente "se Mister Soros vuole una cosa e fiuta l’affare se la prende senza pensarci troppo". Successivamente è un legale dello staff di Tacopina a parlare, dichiarando che l'avvocato "non mollerà l’affare, magari proponendolo ad un altro investitore". Lo stesso Tacopina, raggiunto dalla nostra redazione, aveva affermato: "Non posso, in questo momento, rilasciare dichiarazioni sulla vicenda MA sicuramente giovedì 29 maggio sarà a Roma...".

L'eventuale cessione dell'asset Roma calcio avverrebbe tuttavia in questo momento ad un prezzo inferiore rispetto ai 283 milioni ipotizzati dal magnate di origini ungheresi. A questo punto, tra gli altri possibili acquirenti, potrebbe anche farsi nuovamente avanti e assumere un ruolo di primissimo piano John J. Fisher, re dell'abbigliamento casual, per il quale la Inner Circle Sport aveva avviato le trattative ancora prima dell'interesse di Soros.

«Gli uomini della Inner Circle Sport stanno ancora lavorando. Se le trattative sono finite, come si dice o si legge, cosa stanno a fare?»



© Riproduzione Riservata.