BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Materazzi - Seedorf: botta e risposta che infiammano il derby

Pubblicazione:

Fair play da derby? Ma neanche per sogno. Ci pensa Marco Materazzi a elettrizzare l’ambiente e gli entusiasmi dei tifosi neroazzurri in un’intervista ai microfoni di Sky sport: «Il Milan ha passato un anno particolare, dove tanta gente era stanca. Non hanno avuto Inzaghi per tutto l’anno, Gilardino ha avuto qualche difficoltà. Loro hanno forse più paura di perdere l’Europa che non noi di perdere il tricolore. Se dovesse perdere domenica, penso che il Milan avrebbe tante difficoltà ad andare in Champions. Spero non ci vadano. Trionfare in campionato con tutte le squadre che sono partite alla pari, senza punti di penalizzazione, ha un sapore particolare». Spera che Roberto Mancini possa restare alla guida e apre al possibile arrivo di Rino Gattuso, anche se il centrocampista del Milan aveva detto che mai vestirà la casacca dell’Inter. «Mi dicono che vuole andare via. Se vuole venire qui, non ci sarebbero problemi. In settimana ci sentiamo, ci vediamo, se capita. Se non ci salutiamo prima della partita penso sia giusto così, che non ci siano amicizie in campo».

La risposta milanista non si è fatta attendere. Clarence Seedorf ha subito rispedito al mittente le affermazioni aggiungendo anche un po' di pepe. «L’eleganza ce l'hai o non ce l'hai. Ci vuole più rispetto tra di noi. Non si dovrebbero offendere i propri colleghi che comunque si sono impegnati non poco per un anno intero». L’olandese non si è lasciato sfuggire l’occasione di attaccare la fragilità psicologica di Balotelli sulle provocazioni che riceve.«Noi saremmo una squadra di provocatori? Non mi sembra. Se Balotelli deve crescere, anche questo può essergli utile. Comunque ha un buon maestro che si chiama Roberto Mancini. Lui da giocatore era una testa calda ed è in grado di insegnare molto sull’argomento al suo giocatore».


© Riproduzione Riservata.