BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Tra Soros e la Roma è davvero finita?

Come indicato dal sito laromasiamonoi.it, nonostante le voci continuano gli interessamenti per la società dei Sensi

Soros si, Soros no. Tra smentite, voci arabe e visite romane, la vicenda della vendita dell' A.S. Roma si complica e si ingarbuglia fin quasi a diventare inestricabile. Per trovare il bandolo della matassa riproponiamo un articolo apparso sul sito della capitale laromasiamonoi.it che sostiene, come fatto in questi giorni anche da noi, che l'interessamento di Soros è ancora attivo o che perlomeno, tramite l'avvocato Tacopina, la Inner Circle stà ancora fortemente valutando la possibilità di rilevare la società dei Sensi.

SOROS, E’ DAVVERO FINITA? - Le tinte di questo thrilling si fanno sempre più gialle. O meglio, a stelle e a strisce. Soros non sarebbe affatto tramontato e questo verrebbe dimostrato dall’arrivo dell’avvocato italo-americano Joseph Tacopina giunto ieri nella capitale intorno alle 06.15 all’aeroporto di Fiumicino. D’altronde il penalista più famoso di New York ha da sempre dichiarato, anche dalle stesse colonne di laromasiamonoi.it, di esser legato al billionaire americano George Soros.

IL RUOLO DI TACOPINA - Ma l’interesse che ha portato lo stesso Soros a far intraprendere, tramite i suoi advisor, la trattativa per l’acquisizione della As Roma si deve proprio a Joe Tacopina che, in questa circostanza, deve essere considerato un mediatore e non come una persona con potere decisionale sulla riuscita della trattativa. A quello, ovviamente, ci pensano gli uomini della Inner Circle Sports che stanno ancora lavorando alla riuscita del “Progetto Roma”, come lo stesso avvocato di origini italiane lo ha definito.

IL COMUNICATO – Leggendo tra le righe il comunicato di Italpetroli (controllante AS Roma) del 28 Maggio scorso, possiamo capire che due sono i passaggi interessanti: “Non è stato raggiunto alcun accordo con alcun soggetto in merito alla cessione della partecipazione di controllo in A.S. Roma”, il ché non vuol dire non ammettere l’esistenza di un’offerta; il secondo passaggio importante è il seguente: “possibili incontri tra il Sig. Joe Tacopina e membri della famiglia Sensi (o rappresentanti di questa o di Compagnia Italpetroli) aventi ad oggetto accordi relativi alla finalizzazione "entro la fine della settimana" di un'operazione in tal senso”, che potrebbe significare la riuscita della trattativa probabilmente nei primi giorni della prossima settimana.

L’OFFERTA - Secondo indiscrezioni arrivate direttamente a laromasiamonoi.it, l’offerta del magnate americano sarebbe arrivata e si attenderebbe solamente la conclusione della vicenda con un lieto fine. Allo stato attuale, la società Roma ancora non è stata ceduta e questi potrebbero essere i giorni decisivi per la riuscita definitiva della trattativa, salvo clamorose sorprese. Come appreso direttamente nei giorni scorsi da fonti vicine allo staff di Tacopina, è molto probabile che dovrebbe essere proprio lui il prossimo presidente della Roma, con il ruolo di Presidente Onorario a Franco Sensi, carica ad honorem per tutto quello che il patron giallorosso ha rappresentato negli anni per questa società.

© Riproduzione Riservata.