BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Volley: Super Piacenza trascina Trento alla "bella"

Pubblicazione:

Si deciderà a metà di questa settimana chi tra Trento e Piacenza si aggiudicherà lo scudetto numero 63. Ieri la Copra ha vinto gara2 riportandosi in parità e allontanando i limiti e gli errori visti giovedì scorso, dove era uscita sconfitta sonoramente in casa trentina per 3-0 in meno di un’ora e mezza di gioco.
I piacentini partono forti e vincono i primi due set, trascinata da uno Zlatanov superlativo e servitissimo da Meoni. E a fine gara saranno 29 i punti messi a segno dallo schiacciatore piacentino.
Quando sembra che la partita si avvii verso una vittoria certa di Piacenza, ecco il risveglio di Trento. Kaziyski (30 punti totali), Nikolov e Grbic, che firma nel 3° set il suo punto numero 2000 in campionato, riportano in partita la Itas, che riesce a vincere il terzo e quarto set. Ma qui Trento pecca di ingenuità e si lascia sfuggire il possibile scudetto. Troppi gli errori nel set decisivo: 8 contro 3 e soprattutto 4 dal servizio. Alla fine comunque il punteggio è tiratissimo.
Sul 14-13 Meoni, in una delle rare volte in tutta la gara, ignora Zlatanov e alza per Bovolenta, murato da Winiarski che fa invasione. Punto numero 15 per Piacenza. Azione successiva con attacco di Nikolov (che a quanto si apprende non ha voluto rinnovare con Trento per la prossima stagione) che finisce in rete. Punto numero 16, vittoria per Piacenza e tutto rimandato a mercoledi a Trento per gara3, anche se le possibilità di vittoria finale pendono più verso la squadra di mister Stoychev, che ha dimostrato in tutta la stagione di essere il vero leader del campionato.

Copra Piacenza – Itas Trento 3-2 (25-21,25-23,18-25,22-25,16-14)


© Riproduzione Riservata.