BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Juve, è Fabio Grosso il nome per la difesa

I bianconeri in attesa della liquidità necessaria per acquistare Xabi Alonso sondano il terreno per Fabio Grosso. L’addio di Perrin alla guida del Lione potrebbe facilitare la trattativa. In uscita Tiago, destinazione Atletico Madrid

Amauri non può bastare per accontentare tifosi e allenatore. Lo sanno bene i dirigenti della Juve. Non a caso stanno insistendo per un acquisto di qualità in mezzo al campo. È praticamente fatta per Xabi Alonso, ma i bianconeri prima di chiudere la trattativa con i Reds devono reperire la liquidità. Tiago non ha convinto Ranieri e lascerà, destinazione Atletico Madrid, la Juve. Non si potrà fare, come si dice in gergo, molta cassa: il centrocampista portoghese ha perso improvvisamente lo smalto. La Juve può arrivare a Palombo solo con un notevole esborso economico: la Samp ha rifiutato anche la cessione del centrocampista alla Fiorentina. Si potrebbe giocare la carta Palladino: piace a Napoli, Genoa e Samp. Con il Napoli si potrebbe intavolare un discorso su Hamsik, non per l’immediato, ma per il futuro. Piace anche il difensore Santacroce. Sempre in difesa Ranieri è soddisfatto del pacchetto di centrali (Mellberg, Andrade, Legrottaglie e Chiellini; Stendardo rientra alla Lazio), mentre chiede un’alternativa a Molinaro sulla fascia sinistra. Praticamente persi Dossena e Vargas, salgono le quotazioni di uno degli eroi dei Mondiali Fabio Grosso. Il Lione ha voltato pagina sostituendo il tecnico Perrin (per la successione favoriti Blanc e Deschamps) e Fabio potrebbe non rientrare più nei piani del nuovo tecnico. Si valuta anche l’affidabilità di Kolarov della Lazio. A destra si continua con Zebina e Grygera. Se non dovesse concretizzarsi questa ipotesi, potrebbe rientrare Criscito per essere impiegato sulla corsia laterale o potrebbe essere dirottato all’occorrenza Chiellini, anche se lui preferisce di gran lunga il ruolo di centrale. Resta il nodo attaccanti. Iaquinta sarà disposto ad accettare un altro anno da panchinaro di lusso? La Roma e il Milan farebbero carte false per averlo. I giallorossi mettono sul piatto della bilancia Mancini, più difficile inserire nella trattativa Aquilani. La Juve non vuole privarsi di Iaquinta e sta valutando di poter passare, per dare più opportunità ai suoi attaccanti, anche al modulo a tre punte con tre difensori. Ranieri potrebbe sorprendere tutti e passare alla difesa a tre. La società si aspetta molto dalle qualità di Marchisio e di Giovinco.

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
01/06/2008 - Per me non è un Grosso nome… (Giuseppe Crippa)

Mi auguro che la voce di mercato riportata in questo articolo si riveli errata : dobbiamo tutti riconoscenza a Fabio per il rigore decisivo ai Mondiali (e per questo, nel caso arrivasse, gli si dovrebbe perdonare volentieri l’aver giocato per qualche tempo nella Società moralmente più degna e meglio gestita del campionato italiano) ma non credo che Grosso sia la miglior risposta possibile ai problemi della fascia sinistra della difesa juventina. Meglio sarebbe riuscire a portare a Torino il difensore del Chelsea Wayne Bridge, con un acquisto che la squadra leggerebbe non solo come un attestato di fiducia della Società nell’allenatore, ma anche come la conferma che Ranieri tiene conto, nella scelta dei giocatori, anche di valori umani che vanno ben al di là del rendimento in qualche partita, come la fiducia dimostrata a Bridge quando l’aveva voluto al Chelsea. Ritengo invece che sarà più difficile trovare una soluzione per la fascia destra, che non mi sembra in questo momento sufficientemente ben presidiata. Ma forse l’adozione di una difesa a tre comporterà soluzioni in questo momento imprevedibili…